chimica-online.it

Ossa piatte

Quali sono le ossa piatte?

Le ossa piatte sono un gruppo eterogeneo di ossa che si distinguono dalle ossa lunghe e dalle ossa brevi sia per la forma che per la struttura.

Hanno principalmente funzione protettiva, anche se alcune di esse forniscono l'attacco ad importanti muscoli locomotori; esempi di ossa piatte sono la scapola e lo sterno.

Struttura delle ossa piatte

La caratteristica che contraddistingue le ossa piatte è la presenza di uno spessore notevolmente inferiore rispetto alle altre due dimensioni.

Dal punto di vista della struttura generale, le ossa piatte sono costituite da un sottile strato mediano di tessuto osseo spugnoso detto diploe, in cui è custodito il midollo osseo, e due tavolati di tessuto osseo compatto, di forma piatta, che rivestono lo strato di tessuto spugnoso dai due lati, come le fette di pane di un sandwich.

Esternamente, il tessuto osseo compatto è rivestito da uno strato di tessuto connettivo specializzato detto periostio.

Sezione trasversale di osso piatto

Sezione trasversale di osso piatto. In basso: scapola, esempio di osso piatto.

Come tutti gli altri elementi del sistema scheletrico, le ossa piatte rappresentano una struttura di stoccaggio per i sali minerali che vengono accumulati nelle ossa o disciolti nel sangue per mantenerne costanti le concentrazioni secondo i principi dell'omeostasi dei nutrienti.

Periostio e midollo osseo

Questi due tessuti rappresentano la componente non calcificata delle ossa piatte. Il midollo è la sede dell'emopoiesi, cioè della formazione delle cellule del sangue, ed è formato da una componente emopoietica e una componente stromale di supporto, composta prevalentemente da adipociti.

Il periostio è un connettivo specializzato e ricco di vasi sanguigni, composto da due strati: uno esterno ricco di fibre e povero di cellule e uno interno dove le cellule sono la componente predominante.

Per approfondire questi elementi, consigliamo la lettura della dispensa che tratta le ossa lunghe, dove midollo e periostio sono descritti nel dettaglio.

Ossa piatte: elenco

Di seguito si presenta l'elenco completo delle ossa piatte del corpo umano, che verranno descritte in dettaglio nei paragrafi successivi:

  • Sterno
  • Ossa del cranio
  • Ossa del Bacino (ad eccezione delle componenti della colonna vertebrale
  • Costole
  • Scapola

Ossa piatte del corpo umano

Le ossa piatte del corpo umano: ossa del cranio, ossa del bacino, sterno e costole, scapola.

Sterno

Lo sterno è l'osso che chiude anteriormente la cassa toracica. È un osso piatto, allungato, disposto in senso verticale ed ad esso si connettono dieci delle dodici costole che si dipartono dalle vertebre toraciche.

Offre, insieme alle costole, protezione agli organi interni più delicati del corpo: cuore e polmoni.

Scapola

L'osso scapolare è posizionato nel tronco, tra la terza e la settima costola, lateralmente e posteriormente alla gabbia toracica. È un grosso osso piatto di forma triangolare con l'apice rivolto verso il basso. Visto lateralmente, presenta diversi processi che si protraggono nelle altre due dimensioni e offre l'inserzione a numerosi muscoli.

Le funzioni della scapola sono di offrire il punto d'attacco all'articolazione dell'omero, connettendo il braccio al tronco, e di permettere l'inserzione di numerosi muscoli coinvolti nei movimenti rotatori della spalla e vari altri movimenti,  soprattutto delle braccia (ad esempio i muscoli pettorali, bicipiti e tricipiti).

Costole

Le costole, nonostante l'aspetto allungato, non rientrano nelle ossa lunghe ma vengono fatte rientrare nelle ossa piatte a causa della struttura interna e della distribuzione dei tessuti, più vicina a quella delle ossa piatte.

Le costole sono costituite da tre porzioni distinte: la testa, il collo e il corpo.

La testa è la porzione connessa alle vertebre, posizionata quindi posteriormente rispetto alla simmetria del corpo, ed è la porzione più spessa della costola. La superficie che forma l'articolazione con la vertebra è divisa in due facce dalla presenza di una cresta ossea. Il collo è posizionato anteriormente alla testa ed è, rispetto a questa, molto più stretto. Nel punto in cui innesta con la terza porzione, il corpo, presenta un processo laterale che si articola con la protuberanza della vertebra. Il corpo, infine, è piatto, lungo e ricurvo e termina in una struttura cartilaginea.

Le costole dalla prima alla settima, dette "vere", si congiungono per tramite delle loro cartilagini distali allo sterno; le costole otto, nove e dieci connettono la propria cartilagine a quella della costola numero 7, prendendo indirettamente contatto anch'esse con lo sterno. Solo le ultime due costole, dette fluttuanti, non hanno alcuna connessione con quest'ultimo.

Ossa del bacino

Il bacino è composto da due grosse ossa piatte pari, le ossa iliache, e gli elementi vertebrali di coccige e osso sacro che non rientrano nel novero delle ossa piatte (per info: ossa del bacino).

Le ossa iliache sono in realtà il frutto della fusione, durante lo sviluppo, di tre ossa distinte che durante l'infanzia sono indipendenti e connesse da cartilagine. L'ossificazione della cartilagine determina la fusione dei tre elementi nell'osso iliaco. Tali elementi sono detti rispettivamente:

  • Ilio: la componente più grande, si articola con gli elementi vertebrali e forma l'anca, la cui forma parabolica dà la caratteristica conformazione al bacino.
  • Ischio, si sviluppa sotto l'ilio e posteriormente al pube, fornisce tra l'altro la superficie d'appoggio durante la posizione seduta.
  • Il pube, o sinfisi pubica, unico elemento impari, rappresenta il punto più prominente del cinto pelvico e connette tra loro le due porzioni pari articolandosi con il margine frontale dei due ischi.

Ossa del cranio

Il cranio è composto da un insieme di ossa piatte unite da articolazioni fisse, dette suture.

Viene convenzionalmente suddiviso in neurocranio, che racchiude e protegge l'encefalo, e splancnocranio, che rappresenta lo scheletro della faccia.

Al primo afferiscono otto ossa piatte: frontale, occipitale, sfenoide, etmoide e le due coppie di ossa pari, le parietali e le temporali.

Al secondo afferiscono 14 ossa che compongono i vari elementi della faccia: mandibola, mascella e sei paia di ossa pari: nasali, palatine, lacrimali, zigomatiche, mascellari e nasali inferiori.

Il neurocranio può essere a sua volta suddiviso in due porzioni distinte: la volta cranica, che protegge il cervello, e la base del cranio, che sorregge la volta.

Le ossa dello splancnocranio fanno da supporto e proteggono gli organi di senso, danno la forma alla faccia e fanno da attacco a molti muscoli del volto.

Link correlati:

Vuoi sapere quante sono le vertebre sacrali?

Quali sono le ossa della gamma?

Quali sono le ossa del carpo?

Quali sono le ossa del corpo umano?

Vuoi sapere quante sono le vertebre sacrali?

Studia con noi