chimica-online.it

Collo

Che cos'è il collo?

Il Collo rappresenta quella regione anatomica del corpo umano che si trova tra il capo ed il torace.

Il Collo (Fig. 1) ha la forma di un cilindro, che si dilata in alto nel senso sagittale, impiantandosi alla testa e si dilata in basso nel senso trasversale impiantandosi al torace.

Nonostante il breve spazio occupato, esso contiene organi di rilevante importanza quali il tratto iniziale della trachea e dell'esofago, la laringe, le tiroidi, le paratiroidi, il midollo spinale del tratto cervicale della colonna vertebrale.

Da un punto di vista strettamente topografico, superiormente il collo è delimitato dalla parte inferiore della mandibola, dal processo zigomatico dell'osso temporale e dalla parte inferiore dei condotti uditivi esterni (linea orizzontale cefalo-cervicale). I limiti inferiori sono rappresentati dalle porzioni superiori di sterno e clavicole fino alle articolazioni acromio-clavicolari (linea orizzontale cervico-toracica).

Vista anteriore della regione del collo

(Fig. 1) Vista anteriore della regione del collo. Nella seguente immagine non sono presenti i muscoli superficiali.

Differenze tra il collo maschile e quello femminile

Esistono differenze tra il collo maschile e quello femminile (Fig. 2). Solitamente, il collo di un uomo possiede rilievi più pronunciati e, tra questi, il più evidente è costituito dalla protuberanza laringea indicata col nome di Pomo di Adamo.

Il collo di una donna invece, ha una forma più cilindrica ed è più affusolato; possiede una protuberanza laringea appena visibile. Il fatto che il collo femminile risulti più lungo di quello maschile è dato dal fatto che nell'uomo le spalle sono più ampie ed i muscoli del collo sono maggiormente sviluppati. Questo porta la regione del collo a sembrare più corta e larga di quella di una donna.

Differenze della regione del Collo tra uomo e donna

(Fig. 2) Differenze della regione del Collo tra uomo e donna.

Anatomia del Collo

Secondo l'anatomia topografica, il Collo può essere suddiviso in :  

  • Due regioni anteriori: Sopraioidea e Sottoioidea
  • Due regioni laterali
  • Una regione Nucale o cervicale propriamente detta.

Le due regioni anteriori sono classificate come zona Sopraioidea e Sottoioidea (Fig. 3) in quanto hanno come punto di riferimento l'osso Ioide; un osso impari e mediano che si posiziona anteriormente tra la mandibola e la laringe.

La regione Sopraioidea corrisponde al pavimento della bocca ed è pertanto costituita dai muscoli Digastrico, Miloioideo, Stiloioideo (lateralmente) e Ioglosso (più in profondità). Questa regione contiene i linfonodi (sottomentonieri e sottomandibolari) e le ghiandole salivari sottomandibolari.

La regione Sottoioidea ha forma di triangolo isoscele con base allo Ioide, si porta lateralmente seguendo i margini dei muscoli Sterno-cleido-mastoidei e termina in basso con l'incisura giugulare dello Sterno.

In questa regione troviamo superficialmente, dopo cute e sottocute, il muscolo Platisma; un muscolo pellicciaio che presenta derivazione e innervazione analoghe a quelle dei muscoli mimici.

Subito sotto l'osso Ioide troviamo le prominenze della cartilagine tiroidea e la cartilagine cricoidea della Laringe; più in basso si riscontrano i primi anelli tracheali con la ghiandola Tiroide che costeggia la Laringe.  A livello muscolare, questa regione è costituita dai muscoli sottoioidei (Sternocleidoioideo, Omoioideo, Sterno-tiroideo e Tireo - ioideo).

Visione anteriore del Collo

(Fig. 3) Visione anteriore del Collo. L' Osso Ioide, in rosso, suddivide la parte anteriore del collo in due regioni: Sopraioidea e Sottoioidea.

Le due regioni laterali sono ulteriormente suddivise in una porzione più mediale (Laterocervicale) ed una più laterale (Sopraclaveare).

La porzione Laterocervicale è anche definita Sterno-cleido-mastoidea poiché corrispondente all'omonimo muscolo (Fig. 4). I suoi limiti sono: in alto, la linea che unisce l'angolo della mandibola al processo mastoideo; in basso, l'articolazione sterno-clavicolare ed il terzo mediale della Clavicola; anteriormente e posteriormente i margini del muscolo Sterno-cleido-mastoideo. La caratteristica di questa regione riguarda la presenza di un rilievo soprattutto durante la contrazione muscolare. Tra questo rilievo ed il complesso Laringotracheale si presenta il solco carotideo attraverso il quale è rilevabile la pulsazione carotidea.

La porzione Sopraclaveare è delimitata anteriormente dal margine posteriore del muscolo Sterno-cleido-mastoideo; posteriormente dal margine anteriore del muscolo Trapezio ed in basso dalla Clavicola.

Visione latero-anteriore del collo

(Fig. 4) Visione latero-anteriore del collo. È apprezzabile l'anatomia del muscolo Sterno-cleido-mastoideo il quale costituisce ampiamente la regione laterale del collo.

Infine, la regione Nucale o cervicale propriamente detta rappresenta la parte posteriore del collo (Fig. 5). Ha la forma di un triangolo isoscele la cui base è costituita da una linea che unisce l'acromion della Scapola alla settima vertebra cervicale. I lati di questo triangolo sono formati dal margine superiore del muscolo Trapezio e l'apice dalla protuberanza occipitale esterna. Questa regione presenta il tronco dell'encefalo ed il midollo spinale che passano attraverso il forame delle vertebre cervicali.

Visione posteriore del collo

(Fig. 5) Visione posteriore del collo. L'immagine rappresenta una parte della regione nucale che comprende l'occipite, le vertebre cervicale ed i muscoli annessi.

Gli organi presenti nel Collo

Nel Collo si presentano alcuni organi di fondamentale importanza per il funzionamento dell'apparato respiratorio, apparato digerente, apparato endocrino e apparato nervoso.

  • Respiratorio: Laringe e parte iniziale della Trachea
  • Digerente: il tratto iniziale dell'Esofago
  • Endocrino: Tiroide e Paratiroidi
  • Nervoso: Tronco dell'Encefalo e Midollo spinale.

Riassumendo

  • Il Collo (Fig. 1) ha la forma di un cilindro che si impianta alla testa e si dilata in basso nel torace.
  • Il Collo contiene organi di rilevante importanza quali il tratto iniziale della trachea e dell'esofago, la laringe, le tiroidi, le paratiroidi, il midollo spinale del tratto cervicale della colonna vertebrale.
  • Esistono differenze tra il collo maschile e quello femminile (Fig. 2).
  • il Collo può essere suddiviso in due regioni anteriori: Sopraioidea e Sottoioidea; due regioni laterali; Una regione Nucale o cervicale propriamente detta.
  • Le due regioni anteriori sono classificate come zona Sopraioidea e Sottoioidea (Fig. 3) in quanto hanno come punto di riferimento l'osso Ioide.
  • La regione Sopraioidea corrisponde al pavimento della bocca.
  • La regione Sottoioidea ha forma di triangolo isoscele con base allo Ioide, si porta lateralmente seguendo i margini dei muscoli Sterno-cleido-mastoidei e termina in basso con l'incisura giugulare dello Sterno.
  • Le due regioni laterali sono ulteriormente suddivise in una porzione più mediale (Laterocervicale) ed una più laterale (Sopraclaveare).
  • La porzione Laterocervicale è anche definita Sterno-cleido-mastoidea poiché corrispondente all'omonimo muscolo (Fig. 4).
  • La porzione Sopraclaveare è delimitata anteriormente dal margine posteriore del muscolo Sterno-cleido-mastoideo; posteriormente dal margine anteriore del muscolo Trapezio ed in basso dalla Clavicola.
  • La regione Nucale o cervicale propriamente detta rappresenta la parte posteriore del collo (Fig. 5).

Link correlati:

Che cos'è l'addome?

Che cos'è l'osso occipitale?

Quali sono le ossa della gamma?

Studia con noi