chimica-online.it

Osso etmoide

Che cos'è l'osso etmoide?

L'Osso Etmoide o semplicemente Etmoide, è un osso impari e mediano che si colloca tra osso Frontale e l'osso Sfenoide e che fa parte del Neurocranio (ti potrebbe interessare: quante sono le ossa del cranio).

Quest'ultimo, diversamente dallo Splancnocranio che costituisce le ossa della faccia, forma la scatola cranica con le sue otto ossa. Il termine Etmoide deriva dal Greco antico "Ethmos" che vuol dire "spugna". Quest'osso è infatti paragonabile nel suo aspetto, proprio ad una spugna.

L'esatta posizione dell'Etmoide è a livello della porzione anteriore dell'Encefalo, tra le due orbite oculari delle quali forma una parete. Al di sotto è presente l'osso Frontale e anteriormente l'osso Sfenoide (Fig. 1). L'Etmoide non confina solo con queste due ossa appartenenti al Neurocranio ma anche ad undici ossa annoverate nello Splancnocranio.

Sezione interna del cranio

(Fig. 1) Sezione interna del cranio ove è possibile visionare l'esatta posizione dell'Osso Etmoide, nell'immagine colorato di verde.

L'Etmoide presenta importanti funzioni:

  • Forma assieme ad altre ossa, la fossa cranica anteriore
  • Forma la parete mediale delle orbite oculari
  • Fissa la cartilagine nasale e la falce cerebrale
  • Forma la parte superiore delle cavità nasali ed il setto nasale
  • Presenta il passaggio delle fibre nervose del nervo olfattivo

Struttura Anatomica dell'Etmoide

L'Osso Etmoide si compone di quattro parti: il piatto o lamina cribrosa; il piatto o lamina verticale o perpendicolare ed infine, i due labirinti etmoidei laterali (Fig. 2).

Visione anteriore dell'osso Etmoide

(Fig.2) Visione anteriore dell'osso Etmoide e delle sue componenti.

1. Piatto Cribroso

È una lamina che si sviluppa orizzontalmente ed occupa la porzione centro-superiore dell'osso. Da questa lamina si dipartono lateralmente i labirinti etmoidei e inferiormente si prolunga il piatto perpendicolare. Il piatto cribroso è importante in quanto forma il tetto delle cavità nasali e la superficie sulla quale poggiano i bulbi oculari.

Esso presenta una struttura porosa importante per il passaggio dei nervi olfattivi  che collegano l'epitelio olfattivo delle cavità nasali alle fibre nervose dei bulbi oculari.

Superiormente è possibile notare una piccola cresta simile a quella di un gallo tanto che viene definita Crista Galli. Questa protuberanza separa a livello osseo le cavità nasali e costituisce il punto di attacco della falce della dura madre cerebrale.

2. Piatto perpendicolare

Si tratta di una sottile lamina ossea di forma poligonale che si sviluppa verticalmente in senso opposto alla Crista Galli. Il suo margine posteriore comunica con l'osso Sfenoide ed il Vomere mentre, il margine inferiore costituisce il punto di fissaggio della cartilagine nasale.

L'importanza del piatto perpendicolare, denominato anche verticale perché si sviluppa verticalmente, sta nel fatto che la sua porzione inferiore forma le cavità nasali.

3. Labirinti Etmoidali

Sono due masse ossee che si dipartono dai margini laterali del piatto cribroso e si sviluppano verso il basso (Fig. 3).

Ciascun labirinto etmoidale presenta alcune strutture caratteristiche :

  • Seni etmoidali: sono anche definiti cellule o cellette etmoidali. Esse sono delle piccole cavità interne ai labirinti etmoidali ripiene di aria. In base alla loro posizione all'interno di ognuno dei labirinti, distinguiamo tre gruppi di cellule etmoidali (anteriore, mediano e posteriore). Esse presentano le funzioni tipiche dei Seni Paranasali e pertanto migliorano la percezione degli odori; amplificano i suoni emessi dalle corde vocali; umidificano e riscaldano l'aria che viene inspirata.
  • Piatto Orbitale: è una lamina ossea che chiude lateralmente i seni etmoidali e forma la parete mediale delle orbite oculari; quella più vicina alle cavità nasali.
  • Cornetto Nasale Superiore  e Mediano: sono formazioni ossee e che formano la superficie dell'Etmoide che si porta verso le cavità nasali. Essi chiudono internamente i seni etmoidali.

Visione superiore dell'osso Etmoide

(Fig. 3) Visione superiore dell'osso Etmoide ove è possibile osservare le lamine orbitali ed i seni etmoidali (o cellule etmoidali).

Riassumendo

  • L'osso Etmoide è un osso impari e mediano che si colloca tra osso Frontale e l'osso Sfenoide e che fa parte del Neurocranio.
  • Il termine Etmoide deriva dal Greco antico "Ethmos" che vuol dire "spugna". Quest'osso è infatti paragonabile nel suo aspetto, proprio ad una spugna.
  • L'esatta posizione dell'Etmoide è a livello della porzione anteriore dell'Encefalo, tra le due orbite oculari. Al di sotto è presente l'osso Frontale e anteriormente l'osso Sfenoide (Fig. 1).
  • L'Etmoide presenta importanti funzioni: forma assieme ad altre ossa, la fossa cranica anteriore; forma la parete mediale delle orbite oculari; fissa la cartilagine nasale e la falce celebrale; forma la parte superiore delle cavità nasali ed il setto nasale; presenta il passaggio delle fibre nervose del nervo olfattivo.
  • L'Osso Etmoide si compone di quattro parti : il piatto cribroso; il piatto perpendicolare ed infine, i due labirinti etmoidei (Fig. 2).
  • Il Piatto Cribroso è una lamina che si sviluppa orizzontalmente ed occupa la porzione centro-superiore dell'osso. Ha una struttura porosa per il passaggio dei nervi olfattivi e presenta superiormente una sporgenza definita Crista Galli alla quale si attacca la falce cerebrale.
  • Il Piatto Perpendicolare è una sottile lamina ossea di forma poligonale che si sviluppa verticalmente in senso opposto alla Crista Galli. La sua porzione inferiore forma le cavità nasali.
  • I Labirinti Etmoidali sono due masse ossee che si dipartono dai margini laterali del piatto cribroso e si sviluppano verso il basso (Fig. 3).
  • Ciascun labirinto etmoidale presenta alcune strutture caratteristiche : Seni Etmoidali (o cellule etmoidali) con funzione simile a quella dei Seni Paranasali; il Piatto Orbitale laterale che forma la parete mediale delle orbite oculari ed infine i Cornetti Nasali Superiore e Mediano che formano le superfici delle cavità nasali.

Link correlati:

Quali sono le ossa della gamma?

Che cos'è l'osso temporale?

Che cos'è il sistema scheletrico?

Studia con noi