chimica-online.it

Colonna vertebrale

Che cos'è la colonna vertebrale?

La Colonna Vertebrale, anche definita rachide o spina dorsale, è una struttura scheletrica complessa che si estende dal collo fino al bacino. Essa è essenzialmente formata da ossa corte che si chiamano Vertebre separate da strutture a forma di disco composte da tessuto connettivo.

Questa importante "impalcatura" ossea presenta diverse funzioni :

  • Sostiene il Cranio e fornisce le articolazioni per il cingolo pelvico che sostiene gli arti inferiori.
  • Dà flessibilità al corpo permettendone i movimenti e la corretta postura.
  • Contiene e protegge il Midollo Spinale.
  • Come tutte le ossa, il suo midollo è fonte di cellule sanguigne e riserva di ioni calcio.

Regioni e Curvature della Colonna Vertebrale

La Colonna Vertebrale è composta da 33 Vertebre che possiamo così suddividere in cinque regioni (Fig.1, per info: quante sono le vertebre):

vertebre

(Fig. 1 ) Rappresentazione delle cinque Regioni della Colonna Vertebrale.

Se osserviamo la Colonna Vertebrale anteriormente ci apparirà come una linea retta. In realtà, se la si esamina lateralmente, si noteranno delle curvature proprie di ognuna delle cinque regioni sopra descritte.

Si tratta di curvature fisiologiche (Fig. 2) che se più o meno marcate possono sfociare nel patologico. La presenza di queste curve è importante perché conferisce solidità e al contempo flessibilità e va a contrastare la forza di gravità cui è costantemente sottoposta.

Le tipologie di curvatura sono essenzialmente due:

  1.  Curve Cifotiche o Cifosi : a convessità posteriore; proprie delle regioni Toracica e Sacro-Coccigea
  2. Curve Lordotiche o Lordosi : a convessità anteriore; proprie delle regioni Cervicale e Lombare

Nel feto, il Rachide presenta un'unica curvatura nelle regioni Toracica e Sacrale. Le altre curve fisiologiche si svilupperanno durante l'infanzia quando il bambino impara a tenere la testa dritta e a camminare.

Curvature fisiologiche di ognuna delle cinque regioni del Rachide

(Fig.2) Rappresentazione delle curvature fisiologiche di ognuna delle cinque regioni del Rachide.

Le Ossa della Colonna Vertebrale

Come precedentemente accennato, le ossa che compongono la Colonna Vertebrale sono ossa corte chiamate appunto, Vertebre.

Ciascuna Vertebra presenta una struttura base identica costituita anteriormente dal corpo e posteriormente da un arco che contiene e protegge il Midollo Spinale. Da questo si dipartono i processi trasversi e spinosi; punti di attacco di muscoli e legamenti. Sono inoltre presenti dei processi articolari grazie ai quali possono collegarsi le vertebre adiacenti. Attraverso i forami vertebrali infine, sono degli orifizi presenti tra le vertebre adiacenti che consentono il passaggio dei nervi che escono ed entrano dal Midollo Spinale.

Tra i corpi Vertebrali sono presenti delle strutture indicate come Dischi Intervertebrali (Fig. 3). Questi ultimi sono formati da tessuto connettivo con una componente centrale più morbida chiamata Nucleo Polposo ed un rivestimento più spesso chiamato Annulo Fibroso. La presenza dei dischi consente una più ampia gamma di movimenti ed una maggiore protezione da shock naturali e dalla eccessiva pressione. Con l'età queste strutture si consumano divenendo più sottili e contribuendo all'abbassamento di statura nelle persone anziane.

Disco Intervertebrale

(Fig. 3) Rappresentazione della struttura di un Disco Intervertebrale vista superiormente.

Differenze tra Vertebre

Nonostante possiedano una struttura simile, le Vertebre differiscono tra loro in base alla appartenenza ad una delle cinque regioni della Colonna Vertebrale.

Analizziamo quindi nel dettaglio ogni regione della Colonna Vertebrale e le caratteristiche peculiari delle Vertebre.

1. Regione Cervicale (Fig. 4)

Distinguiamo in questa regione, il Rachide Cervicale Superiore composto dalle vertebre C1 (Atlante) e C2 (Epistrofeo) ; ed il Rachide Cervicale Inferiore formato dalle vertebre da C3 a C7.

La Vertebra C1 denominata Atlante ha forma di un anello ed è priva di corpo vertebrale mentre la vertebra C2 denominata Epistrofeo, presenta una protuberanza indicata come Processo Odontoideo o Dente dell'Epistrofeo che forma l'asse sul quale l'Atlante può si muove permettendo la rotazione del capo. Tra queste due vertebre è assente il disco intervertebrale. Le altre Vertebre Cervicali sono piccole; hanno processi trasversi poco sviluppati e processi spinosi bifidi ad esclusione della C7.

Differenza tra le Vertebre Cervicali

(Fig. 4) Differenza tra le Vertebre Cervicali. Rappresentazione di Atlante ed Epistrofeo a dx; rappresentazione della C4 e della C7 a sx.

2. Regione Toracica (Fig. 5)

Le Vertebre Toraciche (da T1 a T12) corrispondono alle 12 Coste che compongono la Gabbia Toracica e con le quali si articolano grazie alle faccette articolari (per maggiori info: ossa della gabbia toracica). Esse aumentano di grandezza man mano che si scende verso il basso ed il loro processo spinoso è molto lungo e si porta verso il basso.

Vertebra Toracica tipica

(Fig. 5) Visione superiore e laterale di una Vertebra Toracica tipica.

3.  Regione Lombare (Fig. 6)

Comprende le Vertebre che vanno dalla L1 alla L5. Esse hanno un corpo voluminoso e cuneiforme con un processo spinoso quadrangolare rivolto all'indietro. È da notare la presenza di processi costiformi.

Vertebra Lombare tipica

(Fig. 6) Visione superiore (A) e laterale (B) di una Vertebra Lombare tipica.

4. Regione Sacrale e Coccigea

Annoveriamo queste due regioni in quanto, rispetto alla struttura delle altre Vertebre, i corpi vertebrali di queste sono fusi assieme formando l'Osso Sacro ed il Coccige. Ricordiamo che la regione sacrale è formata da 5 Vertebre (dalla S1 alla S5) e la regione del coccige è formata invece, da quattro Vertebre (dalla Co1 alla Co4).

Vertebre Sacrali e Coccigee

(Fig. 7) Visione anteriore delle Vertebre Sacrali e Coccigee.

Riassumendo

  • La Colonna Vertebrale è una struttura scheletrica complessa che si estende dal collo fino al bacino. Essa è essenzialmente formata da ossa corte che si chiamano Vertebre.
  • Ha diverse funzioni: sostiene il Cranio e fornisce le articolazioni per il cingolo pelvico; da' flessibilità al corpo permettendone i movimenti e la corretta postura; contiene e protegge il Midollo Spinale.
  • La Colonna Vertebrale è composta da 33 Vertebre che possiamo così suddividere in cinque regioni (Fig.1): 7 Vertebre Cervicali; 12 Vertebre Toraciche; 5 Vertebre Lombari; 5 Vertebre Sacrali e 4 Vertebre Coccigee.
  • Se osserviamo il Rachide lateralmente, si noteranno delle curvature proprie di ognuna delle cinque regioni sopra descritte. Si tratta di curvature fisiologiche (Fig. 2) che conferiscono solidità e al contempo flessibilità e vanno a contrastare la forza di gravità cui la Colonna Vertebrale è costantemente sottoposta.
  • Le curvature fisiologiche delle regioni Toracica e Sacro-Coccigea sono Cifotiche ovvero a convessità posteriore mentre, le curvature fisiologiche delle regioni Cervicale e Lombare sono Lordotiche ovvero a convessità anteriore.
  • Ciascuna Vertebra presenta una struttura base identica costituita anteriormente dal corpo e posteriormente da un arco che contiene e protegge il Midollo Spinale. Da questo si dipartono i processi trasversi e spinosi.
  • Tra i corpi Vertebrali sono presenti delle strutture indicate come Dischi Intervertebrali (Fig. 3). Questi ultimi sono formati da tessuto connettivo con una componente centrale più morbida chiamata Nucleo Polposo ed un rivestimento più spesso chiamato Annulo Fibroso.
  • I Dischi Intervertebrali sono importanti nel consentire una maggiore flessibilità di movimento e protezione da shock naturali e dalla eccessiva pressione.
  • Nonostante possiedano una struttura simile, le Vertebre differiscono tra loro in base alla appartenenza ad una delle cinque regioni della Colonna Vertebrale.

Link correlati:

Quali sono le ossa del braccio?

Dispense online e gratuite di Anatomia Umana

Quali sono le ossa del bacino?

Che cos'è il sistema scheletrico?

Studia con noi