chimica-online.it

Ossa della gabbia toracica

Quante sono le ossa della gabbia toracica?

La Gabbia Toracica (Fig. 1) è la regione del corpo umano corrispondente al petto (o torace). Confina superiormente con la regione del collo; inferiormente con il muscolo Diaframma ed infine, lateralmente con le Spalle.

Essa forma lo Scheletro assile assieme alla Colonna Vertebrale ed alla Testa; diversamente da quello appendicolare che è formato dagli arti superiori ed inferiori, dal bacino e dalle spalle.

La Gabbia Toracica presenta quattro funzioni principali:

  • Protegge gli organi vitali del torace quali cuore e polmoni.
  • È sede di inserzione per i muscoli di dorso, petto e spalle.
  • Sostiene il corpo in posizione eretta grazie al contributo delle vertebre toraciche.
  • È abbastanza leggera da riuscire ad assecondare l'espansione dei polmoni durante l'atto inspiratorio.

Gabbia toracica

(Fig. 1) (a sx) Visione Frontale o Ventrale: Sterno ed articolazione con le coste ; (al centro) Visione Laterale: Corpo delle coste e processi trasversi e spinosi delle  vertebre toraciche; (a dx) Visione Dorsale: Vertebre Toraciche e i processi trasversi che si articolano  con le coste.

Quali sono le Ossa della Gabbia Toracica?

La Gabbia Toracica è sorretta posteriormente dalle 12 Vertebre Toraciche della Colonna Vertebrale ed è formata da 12 coppie di Coste, dalle cartilagini costali e anteriormente dallo Sterno (Fig. 2).

Ossa che compongono la Gabbia Toracica

(Fig. 2) L'immagine rappresenta le ossa che compongono la Gabbia Toracica. In verde le Vertebre Toraciche; in giallo lo Sterno, in azzurro le Cartilagini Costali ed in arancio, rosa e fucsia le Coste.

Vertebre Toraciche

Le Vertebre Toraciche sono 12 (indicate con la lettera T) e sono le ossa alle quali si fissano le Coste. Esse si trovano tra la regione Cervicale e quella Lombare della Colonna Vertebrale.

Dalla T2 alla T9 le Vertebre Toraciche possono essere definite "tipiche" mentre le T1, T10, T11 e T12 sono "atipiche" poiché differiscono da quelle precedentemente indicate per alcune caratteristiche (Fig. 3).

Visione frontale e laterale delle vertebre toraciche

(Fig. 3) Rappresentazione completa della regione toracica della Colonna Vertebrale vista frontalmente e lateralmente.

Ogni Vertebra Toracica presenta un corpo anteriore cilindrico ed un arco vertebrale posteriore. Insieme, questi due elementi delimitano il forame vertebrale che quando tutte le vertebre si articolano assieme concorrono alla formazione del canale vertebrale ove alloggia il Midollo Spinale. 

L'arco vertebrale si fissa al corpo attraverso i peduncoli laterali che si completano posteriormente con due lamine ossee che si incontrano a formare i processi spinosi e lateralmente a formare i processi trasversi.

Inoltre ogni vertebra presenta due faccette articolari e  due emifaccette sui processi trasversi che consentono l'articolazione con le Coste corrispondenti e quelle subito successive (Fig. 4).

Emifaccette articolari

(Fig. 4) Rappresentazione delle vertebre tipiche T6 e T7 con i loro processi e le faccette articolari.

La T1 è atipica perché non presenta una emifaccetta per la prima Costa ma una faccetta intera nella quale alloggia la testa della prima Costa.

Coste

Le Coste (o Costole) sono ossa nastriformi e piatte che dalle Vertebre Toraciche si portano in avanti arcuandosi fino ad arrivare allo Sterno.

Sono 12 coppia che si dividono in tre gruppi a seconda del punto di fissaggio anteriore (Fig. 2):

  • Vere o Vertebrosternali: sono le prime sette paia di Coste che si attaccano allo Sterno attraverso singole cartilagini costali.
  • False o Asternali: sono le Coste dalla otto alla dieci che si fissano allo Sterno attraverso cartilagini costali che sono fuse assieme.
  • Fluttuanti  o Vertebrali: sono le Coste 11 e 12 che non presentano punti di fissaggio sternale.

Una Costa tipica presenta quattro porzioni:

  • Testa:  è la porzione che si collega con la vertebra toracica dello stesso numero e con quella sopra di essa.
  • Collo: è una stretta estensione che collega la testa al corpo.
  • Tubercolo: è una sporgenza ruvida presente nel punto di collegamento tra collo e corpo, ove si articola con il processo trasverso della vertebra toracica dello stesso numero.
  • Corpo: è la porzione centrale della Costa con superficie interna concava.

Anche in questo caso vi sono Coste atipiche. In modo particolare, la prima Costa è la più larga, la più corta e la più piatta. Ha una sola faccetta per l'articolazione con la prima vertebra toracica. Anche le coste fluttuanti sono considerate atipiche poiché hanno una sola faccetta sulle teste e non si collegano con alcuna delle altre Coste tanto che le estremità dei corpi sono sprovviste di cartilagine.

(Fig. 5) Rappresentazione di una Costa tipica e delle sue caratteristiche.

Sterno

Lo Sterno (Fig. 6) è un osso lungo e piatto che si posiziona verticalmente e al centro del torace andando così a chiudere la Gabbia Toracica per via delle articolazioni con le cartilagini costali.

Lo Sterno si compone di tre parti:

  • Manubrio: è la porzione superiore dello Sterno di forma vagamente triangolare. Al centro della superficie superiore di questa regione ossea si presenta l'Incisura giugulare ai lati della quale si articolano le clavicole.
  • Corpo: è la porzione centrale e più lunga dello Sterno. Ai suoi lati vi sono dei piccoli avvallamenti che segnano i punti di fissaggio delle cartilagini costali. Tra il Manubrio ed il Corpo vi è una articolazione definita manubrio-sternale. Quest'ultima sporge in avanti formando l'angolo sternale di Louis che consente i movimenti della respirazione.
  • Processo Xifoideo: è un piccolo osso appuntito che sporge verso il basso, all'indietro  e funge da attacco ai muscoli addominali. Nei giovani è cartilagineo e si ossifica intorno ai 40-50 anni di età.

Porzioni ossee dello Sterno

(Fig. 6) Rappresentazione delle porzioni ossee dello Sterno.

Riassumendo

  • La Gabbia Toracica (Fig. 1) è la regione del corpo umano corrispondente al petto (o torace). Confina superiormente con la regione del collo; inferiormente con il muscolo Diaframma ed infine, lateralmente con le Spalle.
  • La Gabbia Toracica presenta quattro funzioni principali: protegge gli organi vitali del torace quali cuore e polmoni; è sede di inserzione per i muscoli di dorso, petto e spalle; Sostiene il corpo in posizione eretta; è abbastanza leggera da riuscire ad assecondare l'espansione dei polmoni durante l'atto inspiratorio.
  • La Gabbia Toracica è sorretta posteriormente dalle 12 Vertebre Toraciche della Colonna Vertebrale ed è formata da 12 coppie di Coste, dalle cartilagini costali e anteriormente dallo Sterno (Fig. 2).
  • Le Vertebre Toraciche sono 12 (indicate con la lettera T) e si trovano tra la regione Cervicale e quella Lombare della Colonna Vertebrale.
  • Ogni Vertebra Toracica presenta un corpo anteriore cilindrico ed un arco vertebrale posteriore. Insieme, questi due elementi delimitano il forame vertebrale che quando tutte le vertebre si articolano assieme concorrono alla formazione del canale vertebrale ove alloggia il Midollo Spinale.  Posteriormente sono presenti i processi spinosi e lateralmente i processi trasversi.
  • Dalla T2 alla T9 le Vertebre Toraciche possono essere definite "tipiche" mentre le T1, T10, T11 e T12 sono "atipiche".
  • Le Coste (o Costole) sono ossa nastriformi e piatte che dalle Vertebre Toraciche si portano in avanti arcuandosi fino ad arrivare allo Sterno.
  • Si dividono in tre gruppi: Vere (o Vertebrosternali) quando si articolano allo Sterno attraverso cartilagini costali proprie; False (o Asternali) quando si articolano allo Sterno attraverso cartilagini fuse assieme (dalla 8 alla 10) e Fluttuanti quando non presentano alcun punto di fissaggio (11 e 12).
  • Le Coste tipiche sono formate da Testa, Collo, Tubercolo e Corpo.
  • Vi sono Coste atipiche. In modo particolare, la prima Costa è la più larga, la più corta e la più piatta.
  • Lo Sterno (Fig. 6) è un osso lungo e piatto che si posiziona verticalmente e al centro del torace andando così a chiudere la Gabbia Toracica. E' composto da tre porzioni ossee
  • Il Manubrio è la porzione superiore dello Sterno di forma vagamente triangolare. Al centro della superficie superiore si presenta l'Incisura giugulare ai lati della quale si articolano le clavicole.
  • Il Corpo è la porzione centrale e più lunga dello Sterno. Tra il Manubrio ed il Corpo vi è una articolazione definita manubrio-sternale. Quest'ultima sporge in avanti formando l'angolo sternale di Louis che consente i movimenti della respirazione.
  • Il Processo Xifoideo è un piccolo osso appuntito che sporge verso il basso, all'indietro e funge da attacco ai muscoli addominali.

Link correlati:

Quali sono le ossa del collo?

Struttura dell'apparato circolatorio sanguigno

Che cos'è il tessuto cartilagineo?

Che cos'è l'apparato tegumentario?

Struttura del sistema linfatico

Studia con noi