chimica-online.it

Altopiano

Che cos'è un altopiano?

Per altopiano si intende qualsiasi area della Terra che si elevi isolata e con una superficie relativamente pianeggiante; esso trae origine dal sollevamento della litosfera o per lo spianamento di una zona montuosa.

Secondo alcuni autori, un altopiano - per essere considerato tale - si deve trovare almeno ad una altitudine di 300 metri s.l.m. (sopra il livello del mare).

Il termine altopiano è usato abitualmente anche per designare un terreno elevato a morbide ondulazioni che, almeno da un lato (altopiano monoclinale), cada bruscamente in terreni più bassi. Il bordo scosceso di un altopiano è chiamato scarpata.

Di frequente l'altopiano è solcato da profonde valli o da burroni, separati tra loro da larghi tratti di pianoro.

Nello studio dello sviluppo della morfologia terrestre il termine altopiano è usato per indicare anche quelle aree elevate formate da strati di roccia quasi orizzontali, che un tempo ebbero una superficie piana ad alta quota, poi ampiamente distrutta dall'incisione dei solchi vallivi.

Qual è il più elevato altopiano della Terra?

Il più elevato altopiano della Terra è quello del Tibet, che si estende prevalentemente a una quota di circa 5000 m, e i più estesi sono gli altopiani di natura basaltica del Colorado e della Columbia negli USA occidentali, del Brasile sud-orientale e della Patagonia nell'America meridionale, dell'Africa centrale e meridionale, della Siberia centrale, del Deccan nell'India peninsulare e dell'Anatolia.

Stadi dell'evoluzione di un altopiano

Nella figura seguente sono rappresentati i tre stadi dell'evoluzione di un altopiano in una regione semiarida.

a): un altopiano costituito da una serie di rocce sedimentarie a giacitura orizzontale, per la sua posizione elevata rispetto al livello di base dell'erosione, viene rapidamente e profondamente inciso;

b) le valli si ampliano gradualmente, mentre va riducendosi la superficie dell'altopiano; sulla forma delle valli assume molta importanza la resistenza all'erosione dei diversi tipi litologici;

c): i fiumi scorrono in ampie pianure anziché in valli profonde e strette; le pianure sono costituite da detriti rocciosi derivati dalla distruzione dell'altopiano, di cui restano tracce soltanto nelle superfici spianate dei rilievi.

stadi dell'evoluzione di un altopiano

Stadi dell'evoluzione di un altopiano in una regione semiarida.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la climatologia?

Che cos'è il calanco?

Che cos'è il Flysch?

Che cosa si intende per diagenesi?

Che cos'è il diapirismo?

Che cos'è il diastrofismo?

Che cos'è la corrente a getto?

Che cos'è l'energia geotermica?

Che cos'è una faglia?

Che cos'è un fiordo?

Studia con noi