chimica-online.it

Ecologia

Che cos'è l'ecologia?

Vuoi sapere che cos'è l'ecologia?

Vuoi sapere di cosa si occupa l'ecologica?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è l'ecologia e di cosa si occupa.

L'ecologia (dal greco οἶκος = "ambiente" e λόγος = "discorso" o "studio") è quella branca della biologia che studia le relazioni tra l'organismo e il suo ambiente.

È nata, al pari delle altre grandi partizioni della biologia, più di un secolo fa, ma il suo sviluppo è stato però lento fino ai primi decenni del XX secolo per divenire poi rapido soprattutto nei grandi paesi agricoli (USA, Canada, Russia) a causa delle implicazioni pratiche che gli studi ecologici comportano.

Dopo la seconda guerra mondiale i problemi del sovrappopolamento, della difesa della natura, dello sfruttamento razionale delle risorse naturali, della lotta contro l'inquinamento atmosferico e dell'acqua, della lotta contro la fame hanno reso tragicamente attuale in tutto il mondo il problema ecologico dell'uomo stesso e l'estrema urgenza di un'educazione ecologica da impartirsi ai cittadini a tutti i livelli.

Ne consegue ai giorni nostri uno sviluppo esplosivo, anche se non sempre razionale e coordinato, delle ricerche ecologiche e dell'insegnamento dell'ecologia.

Branche dell'ecologia

Secondo che l'ecologia tratti dei problemi biologici di base, senza riferimenti diretti a problemi pratici o, viceversa, che studi l'applicabilità di fenomeni e di regole ecologiche studiate dal biologo "puro" a fatti concreti (agricoltura, pesca, allevamento, selvicoltura, formazioni di riserve e parchi naturali, caccia, ecc.) si parla rispettivamente di ecologia pura e di ecologia applicata.

Secondo che l'ecologo si interessi prevalentemente di problemi del mondo animale o di problemi botanici, si parla di ecologia animale e di ecologia vegetale. Una terza partizione è quella dell'ecologia microbiologica, che tratta soprattutto dell'ecologia di funghi e batteri del suolo e delle acque.

Questa suddivisione ha però un valore molto attenuato perché in ecologia tutti i livelli e i tipi di organizzazione della materia vivente si integrano in un quadro che può essere diviso nelle sue componenti soltanto per comodità scolastica, non per obiettività scientifica.

L'ecologo animale non ha mai, in realtà, potuto fare a meno di conoscere problemi e metodi dell'ecologia vegetale, poiché la vegetazione è, per la fauna, cibo e riparo.

L'ecologo vegetale ha, a sua volta, necessità di conoscere e trattare i problemi animali sia per settori specifici di ricerca (ecologia dell'impollinazione e della disseminazione) sia per risolvere problemi generali (produttività biologica).

Negli ultimi decenni ha preso inoltre un grande e autonomo sviluppo l'ecologia umana, che tratta dell'uomo nelle sue relazioni con l'ambiente fisico, biotico e sociologico, cioè nei suoi bisogni tanto fisiologici quanto psichici.

L'ecologia può essere anche distinta per grandi categorie d'ambienti, o per grandi tipi d'ecosistemi: si parla, così, di ecologia marina, di ecologia delle acque continentali, di ecologia terrestre o, meglio, di ecologia degli ambienti aerei secondo gli ecosistemi di cui concretamente ci si occupa.

Infine ricordiamo la distinzione dell'ecologia in autoecologia e in sinecologia alle quali voci si rimanda per ulteriori approfondimenti.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è l'ecogenetica?

Qual è la differenza tra flora e vegetazione?

Che cosa è un allergene?

Che cosa sono gli ecosistemi terrestri?

In biologia che cosa si intende con neutralismo?

Che cos'è la fitogeografia?

Che cos'è la fauna terrestre?

In botanica che cosa è l'appassimento?

Studia con noi