chimica-online.it

Ecosistemi terrestri

Che cosa sono gli ecosistemi terrestri?

Vuoi sapere che cosa sono gli ecosistemi terrestri?

Vuoi sapere da cosa sono caratterizzati gli ecosistemi terrestri?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cosa sono gli ecosistemi terrestri e da cosa sono caratterizzati.

In sinecologia si dà il nome di ecosistema a una porzione definita di biosfera che corrisponde a un dato ambiente e alla comunità biotica che lo popola.

Gli ecosistemi terrestri sono ecosistemi che si sono venuti a insediare sulla parte emersa della biosfera.

A differenza di quelli acquatici sono caratterizzati dalla costante presenza di un substrato solido; inoltre la presenza dell'atmosfera induce determinate strutture atte agli scambi respiratori negli animali (si veda: respirazione cellulare) e nelle piante .

Gli ecosistemi terrestri possono essere suddivisi, anche se solo convenzionalmente, esistendo tutti i possibili tipi di transizione tra l'uno e l'altro, nelle categorie delle foreste, delle praterie, dei deserti e delle montagne.

Ciascuna di esse è caratterizzata da un suolo, una vegetazione e un popolamento animale caratteristici.

1) Foreste

L'ecosistema di foresta è caratterizzato da un clima relativamente umido, con oscillazioni sia di temperatura sia di umidità relativamente modeste.

In genere in una foresta si possono identificare diverse comunità che abitano i diversi strati della foresta, cioè sotterraneo, del suolo, delle erbe, dei cespugli e degli alberi, ciascuno dei quali costituisce una vera e propria nicchia ecologica. Un notevole numero di animali e di vegetali inferiori (batteri, funghi) è limitato allo strato delle foglie.

Con eccezione della foresta tropicale pluviale sempreverde nelle foreste ci sono cambiamenti stagionali abbastanza cospicui.

2) Praterie

L'ecosistema di prateria si ha dove le precipitazioni sono troppo scarse per avere una foresta ma troppo elevate per dar luogo a un deserto; nelle regioni temperate le precipitazioni presentano valori che vanno da 250 a 750 mm annui.

Nel mondo antico le praterie sono rappresentate da una fascia di vegetazione erbacea che va dall'Africa meridionale e dal Senegal fino alla Mongolia attraverso l'Asia centrale, entrando in Europa attraverso la Russia sud-orientale.

Nel nuovo continente vanno dal Messico al Canada centrale, estendendosi a est delle Montagne Rocciose.

Le prime comprendono steppe e savane, le seconde costituiscono le praterie propriamente dette.

3) Deserti

Un ecosistema particolare è quello desertico: i deserti e i cosiddetti subdeserti sono spesso la condizione estrema a cui giunge una formazione forestale o una formazione pratense.

Il deserto è caratterizzato da piogge senza ritmo stagionale, con periodi di siccità di almeno un anno (e quindi da una grande aridità) e da grandi escursioni termiche tra il giorno e la notte.

I deserti e i subdeserti (tra i quali è impossibile tracciare un limite netto) occupano il 9% circa del totale delle aree emerse: i principali per estensione sono il Sahara, il deserto australiano, quello del Turkestan, l'Arabia, i deserti dell'Argentina e del Colorado (USA).

4) Montagna

Anche la definizione di ecosistemi di montagna, come di quello desertico, è difficile.

Solo in prima approssimazione si possono considerare montagne le elevazioni che superano i 500 m; spesso però più che l'altitudine contano la morfologia rispetto al paesaggio circostante, la vegetazione e il clima, che caratterizzano tutte le montagne della Terra, a prescindere dall'altezza.

Accanto alla regolare diminuzione della temperatura e della pressione atmosferica in funzione dell'altitudine, sulle montagne ci sono variazioni diurne di temperatura molto ampie e irregolari; particolarmente la differenza di temperatura tra posti all'ombra e posti al sole aumenta con l'aumento dell'elevazione.

Il comportamento delle precipitazioni sulle montagne è estremamente irregolare; esse dipendono da fattori come la direzione dei venti che portano l'umidità, dalla forma del rilievo, ecc.

In alta montagna le precipitazioni avvengono esclusivamente sotto forma di neve.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è e cosa rappresenta un ecotono?

Che cos'è l'ecogenetica?

In biologia che cosa si intende con neutralismo?

Studia con noi