chimica-online.it

Depolimerizzazione

Che cos'è la depolimerizzazione?

Vuoi sapere che cos'è la depolimerizzazione?

Vuoi conoscere che tipo di processo è la depolimerizzazione?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è la depolimerizzazione e come avviene.

La depolimerizzazione è il processo di degradazione di un polimero che porta alla formazione di prodotti a peso molecolare inferiore, fino ad arrivare al monomero.

Tipi di depolimerizzazione

La depolimerizzazione può essere termica, catalitica, fotochimica e meccanica.

Esempi tipici di depolimerizzazione termica sono quelli dell'ottenimento dello stirene monomero per riscaldamento del polistirene.

Un tipo di depolimerizzazione catalitica è quello della paraformaldeide, che trattata con acidi in soluzione dà formaldeide.

Le depolimerizzazioni fotochimiche e meccaniche inducono invece a una diminuzione del peso molecolare senza arrivare all'eliminazione di monomero.

Nella depolimerizzazione fotochimica le radiazioni che hanno lunghezza d'onda inferiore a 358 nm, contenute nella parte ultravioletta dello spettro solare, possiedono energia superiore alle 80 kcal/mol necessarie in media per rompere il legame carbonio-carbonio alifatico.

La depolimerizzazione meccanica ha luogo durante alcune fasi della lavorazione delle materie plastiche e delle gomme attraverso formazione di radicali.

Tipico è quella della gomma naturale dove lo sforzo di taglio, esercitato dalle macchine mescolatrici sul polimero, provoca una netta diminuzione del peso molecolare.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cosa sono i polipeptidi?

Come avviene la polimerizzazione vinilica?

Meccanismo della polimerizzazione vinilica per via radicalica

Che cos'è un omopolimero

Che cos'è un copolimero?

Che cosa sono gli oligopeptidi?

Studia con noi