chimica-online.it

Costante di tempo di un circuito RC

Calcolo della costante di tempo di un circuito RC

Un condensatore di capacità 500 pF ha una carica iniziale di 6 μC. Esso viene scaricato attraverso una resistenza elettrica R del valore di 100 MΩ.

Calcolare la costante di tempo del circuito e il valore della corrente i quando la carica sul condensatore vale il 10% di quella iniziale.

Svolgimento dell'esercizio

La costante di tempo di un circuito RC è pari al prodotto del valore della resistenza elettrica R per la capacità C del condensatore:

τ = R∙C = 100∙ 106 ∙ 500 ∙ 10-12 = 5 ∙ 10-2 s = 50 ms

Quando si chiude l’interruttore del circuito all’istante t=0, le cariche si muoveranno dall’armatura a potenziale maggiore verso quella a potenziale minore (verso convenzionale della corrente) generando una corrente elettrica.

In tal modo il condensatore si comporta proprio come un generatore di tensione.

La carica, la ddp ai capi del condensatore e la corrente si esauriscono, diminuendo esponenzialmente, in un intervallo di tempo pari a circa 5 volte la costante di tempo R∙C.

La legge matematica che esprime la carica del condensatore in funzione del tempo è la seguente:

Carica del condensatore in funzione del tempo

Mentre la corrente i(t) è espressa dalla seguente formula:

Corrente di un condensatore in funzione del tempo

Calcoliamo allora l’istante in qui la carica sul condensatore è il 10% di quella iniziale cioè quando:

Q = 0,1 ∙ Q0

calcolo corrente condensatore

Ricordando che V = Q/C, la corrente all’istante 0,12 s vale:

corrente dopo 120 ms

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Calcolo della costante di tempo di un circuito RL

Un circuito RL contiene un generatore con una forza elettromotrice di 10 V

Esercizio riguardante la scarica di un condensatore carico attraverso una resistenza

Principali applicazioni del teorema di Gauss?

Calcolo della corrente a regime in un circuito RL

Esercizio sull'equilibrio tra forza peso e forza elettrica

Studia con noi