chimica-online.it

Andalusite

Che cos'è l'andalusite?

L'andalusite è un silicato di alluminio corrispondente a una delle tre forme polimorfe del composto Al2SiO5 (le altre due sono sillimanite e cianite); il suo nome deriva da quello dell'Andalusia, regione della Spagna meridionale, dove fu per la prima volta scoperto e descritto.

L'andalusite cristallizza nel sistema rombico e si presenta in cristalli prismatici a sezione quasi quadrata (pseudotetragonali) con sfaldatura poco distinta, di colore grigio-rossiccio, generalmente opachi.

I cristalli trasparenti presentano un forte pleocroismo dal rosso al verde.

Andalusite

Andalusite.

La sua densità è 3,13-3,16 g/cm3, la sua durezza nella scala di Mohs è compresa tra 6,5 e 7,5.

Origine e giacitura della andalusite

L'andalusite è presente nelle rocce alluminifere e argillose che hanno subito, in seguito all'intrusione di un magma fuso, un metamorfismo di contatto, caratterizzato dalla predominanza di alte temperature e dalla quasi totale assenza di fluidi e di elementi volatili, favorevoli alla metasomatosi.

Andalusite, cianite e sillimanite si formano e sono stabili in condizioni diverse: la prima coesiste in un campo definito da alte temperature e da basse pressioni; la seconda è stabile a temperature non elevate e ad alte pressioni, mentre invece la sillimanite si forma solo a pressioni e temperature molto alte. Il passaggio dall'una all'altra forma è però tanto lento che esse possono coesistere nella stessa roccia.

Ad altissima temperatura compare una nuova fase, la mullite, cristallograficamente simile alla sillimanite, ma che presenta una composizione leggermente diversa.

Proprietà dell'andalusite

Formula cristallochimica: Al2SiO5

Densità: 3,13-3,16 g/cm3

Durezza: 6,5-7,5

Sistema cristallino: rombico

Classe di simmetria: bipiramidale

Costanti cristallografiche: a0 = 7,78 ; b0 = 7,92 ; c0 = 5,57

Sfaldatura: buona secondo il prisma {110} con angoli di circa 89°

Birifrangenza negativa: 0,009-0,011

Località di ritrovamento

L'andalusite si trova in bei cristalli nel Tirolo e nell'Andalusia; in buona quantità è presente nelle Montagne Bianche in California, dove per molti anni venne estratta e impiegata nella preparazione di porcellane refrattarie.

Le varietà fortemente pleocroiche vengono usate come gemma e provengono dal Brasile.

In Italia l'andalusite la si trova, in cristalli rossastri, a Musso (lago di Como).

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Studia con noi