chimica-online.it

Costante di Planck

Definizione di costante di Planck

La costante di Planck, nota anche come quanto di azione, viene indicata con la lettera h ed è una costante fondamentale in meccanica quantistica e, più in generale, nella fisica atomica.

Quanto vale la costante di Planck?

La costante di Planck è una costante caratteristica del mondo atomico e molecolare il cui valore numerico corrisponde a 6,62·10-34 J·s.

costante di plank

La costante di Planck ha pertanto le dimensioni di un'energia (J) per un tempo (s).

Essa prende il nome dal fisico tedesco  Max Planck.

A posto di h, viene spesso utilizzata in fisica atomica la costante h (si legga acca tagliato) che vale:

costante di plank

equivalente a 1,0551·10-34 J·s.

Essa consente una semplificazione delle formule.

max plank

Il fisico tedesco Max Planck

La costante di Planck è legata alla quantizzazione delle grandezze dinamiche legate al mondo microscopico.

Ad esempio, ritroviamo la costante di Planck nel valore dell'energia associata a un quanto di frequenza v. Tale valore, secondo la ben nota equazione di Einstein, vale:

fotone

nella quale h rappresenta appunto la costante di Planck.

La costante h la ritroviamo anche nella relazione nota come principio di indeterminazione di Heisenberg secondo cui le incertezze nella determinazione dei valori della posizione (Δx) e della quantità di moto (Δp) di un elettrone devono rispettare la seguente relazione:

indeterminazione heisenberg

Studia con noi