chimica-online.it

Paleobotanica

Che cos'è la paleobotanica?

Vuoi sapere che cos'è la paleobotanica?

Vuoi sapere di cosa si occupa la paleobotanica?

Se si continua con la lettura. In questa breve lezione vedremo infatti che cos'è la paleobotanica e cosa la distingue dalla paleozoologia.

Studieremo quali materiali questa scienza prende in considerazione e vedremo come, grazie a questa scienza, si è giunti a capire quali fossero - in termini evoluzionistici - le successive comparse dei gruppi di piante e a definire le condizioni climatiche e ambientali in cui le piante vivevano.

Cosa studia la paleobotanica?

La paleobotanica (dal greco paleon = "vecchio" + botanikos = "botanico"), è quella branca della paleontologia che si occupa delle piante fossili e delle associazioni vegetali del passato geologico; in particolare si occupa dello studio delle alghe e delle piante fossili presenti nei sedimenti.

È conosciuta anche come paleontologia vegetale o paleolitologia, per distinguerla dalla paleontologia animale o paleozoologia, che si occupa invece degli animali vissuti nel passato.

Il materiale che la paleobotanica prende in esame comprende resti vegetali di ogni tipo (foglie, semi, spore, legno ed eccezionalmente fiori e frutti), conservati nelle rocce sedimentarie e fossilizzati secondo vari processi.

Da questi resti, generalmente sparsi, si possono ricostruire le intere piante, come se fossero ancora viventi e le associazioni forestali a cui esse appartenevano.

Si è così conosciuta la successione floristica del passato dalle forme acquatiche più semplici delle prime ere geologiche, alle forme progressivamente più complesse e meglio adattate agli ambienti terrestri dei periodi geologici più recenti.

Fossile studiato in paleobotanica

Fossile studiato in paleobotanica.

In questa grande ricostruzione della vita vegetale del passato, la paleobotanica mostra il più grande interesse nell'interpretare le successive comparse dei gruppi di piante in termini evoluzionistici, nel cercare possibili relazioni tra piante estinte e piante viventi, nel definire le condizioni, climatiche e ambientali in genere, in cui vivevano le flore e nella ricostruzione degli ecosistemi e dei climi fossili.

Infine la paleobotanica ha diretta applicazione pratica nella determinazione dell'età relativa delle rocce sedimentarie inglobanti resti vegetali.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la paleoclimatologia?

Che cos'è la catena alimentare?

Che cos'è l'autoecologia?

Che cos'è e di cosa si occupa la palinologia?

Che cos'è il paleomagnetismo?

Di cosa si occupa l'esobiologia?

Studia con noi