chimica-online.it

Elettrodomestici collegati in parallelo

Esercizio svolto su due elettrodomestici collegati in parallelo

Un frullatore ed una stufa elettrica hanno potenza rispettivamente pari a 1200 W e 800 W e sono collegati a due distinte prese all’interno di una abitazione domestica.

Sapendo che la tensione di rete è 220 V, determina la corrente che scorre in ognuno di essi.

Svolgimento dell'esercizio

I due utilizzatori sono collegati tra di loro in parallelo quindi sono soggetti alla stessa differenza di potenziale elettrico di 220 V.

Ricordando che la potenza P dissipata da un resistore è pari al prodotto della tensione ai suoi capi per l’intensità di corrente che lo attraversa, possiamo scrivere che la corrente che fluisce attraverso i due elettrodomestici è pari a:

ifrullatore = Pfrullatore / V = 1200 / 220 = 5,45 A

istufa = Pstufa / V = 800 / 220 = 3,64 A

La potenza complessivamente dissipata dalle due resistenze è il prodotto della tensione V per la corrente totale che circola nel circuito pari alla somma delle due correnti:

Ptot = V ∙ (ifrullatore + istufa) = 220 ∙ (5,45 + 3,64) = 2000 W

cioè è pari alla somma delle due potenze dissipate da ogni singolo resistore.

Link correlati:

Collegamento di resistenze in parallelo

Esercizio svolto sulla legge dei nodi

Esercizio su resistori collegati in parallelo

Esercizio con applicazione della seconda legge di Ohm

Qual è l'unità di misura della resistività?

Collegamento di resistenze in serie

Esercizio sul calcolo del valore e del verso di tutte le correnti e di tutte le tensioni ai capi dei resistori che sono presenti all’interno del circuito

Resistenze in serie e calcolo tensione ai capi di ciascuna resistenza

Studia con noi