chimica-online.it

Fosforite

Che cos'è la fosforite?

La fosforite è una roccia sedimentaria composta in prevalenza da minerali fosfatici; ha colore nerastro per il suo contenuto di idrocarburi e struttura microcristallina o amorfa, spesso con concrezioni oolitiche.

Le ooliti sono immerse in un cemento calcitico e sono costituite in prevalenza da collofanite (varietà amorfa di fosforite).

Le fosforiti possono contenere talvolta piccole quantità di uranio che sostituisce in parte il calcio; il contenuto di P2O5 varia da 1% a 35%.

I giacimenti fosfatici rivestono un notevole interesse economico: il materiale che se ne estrae viene impiegato direttamente come fertilizzante o trattato in forni elettrici per la preparazione del fosforo.

Giacitura

La roccia ha in genere una giacitura in banchi e strati di varia potenza; essa deriva dalla sedimentazione, in ambiente marino, di ossa o di escrementi di vertebrati accumulati quasi sempre in corrispondenza di giunti di stratificazione o diastemi.

Rinvenimento

Gli USA e l'Africa settentrionale sono assai ricchi di rocce fosfatiche: i giacimenti più noti, quelli cioè del Marocco, Tunisia ed Egitto, sono riferibili al Cretaceo o all'Eocene.

Nell'Italia meridionale, precisamente al capo di Santa Maria di Leuca in Sicilia, esistono piccoli depositi di rocce di questo tipo, privi però di qualsiasi importanza economica.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Caratteristiche e proprietà della diatomite

Caratteristiche e proprietà della diorite

Che cos'è il carsismo e come si origina?

In geologia e in metallurgia che cos'è la dendrite?

Che cos'è il Flysch?

Che cosa sono le rocce eruttive?

Studia con noi