chimica-online.it

Creosoto

Che cos'è il creosoto?

Vuoi sapere che cos'è il creosoto?

Vuoi conoscere le proprietà del creosoto?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è il creosoto e quali proprietà ha.

Dalla distillazione del catrame ottenuto dal legno di faggio (creosoto di faggio) o dal catrame di carbon fossile si ricavano liquidi oleosi e densi detti creosoti.

Il creosoto di faggio rappresenta la frazione del catrame che distilla a 200-220 °C. È un liquido oleoso e denso, incolore e giallognolo, contenente un miscuglio di vari fenoli ed eteri fenolici tra cui il guaiacolo e il creosolo (o 4-metilguaiacolo).

Il creosoto ottenuto per distillazione a 440-450 °C dal catrame di carbon fossile è una miscela di oltre centosessanta composti chimici, soprattutto idrocarburi, non più dell'8% di fenolo e diverse basi organiche.

Impieghi del creosoto

Il creosoto viene impiegato principalmente nell'impregnazione del legno a scopo conservativo (impedisce, infatti, lo sviluppo di muffe, termiti e tarli), come disinfettante per uso esterno, insetticida e per la preparazione del nerofumo.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la cenere?

Cotone collodio

Che cos'è il linoleum?

Che cos'è la calcarenite?

Che cos'è il mastice?

Caratteristiche e proprietà della lanolina

Studia con noi