chimica-online.it

Superossidi

Che cosa sono i superossidi?

Con il termine di superossidi si intende una serie di composti inorganici di formula chimica generale MeO2 (in cui con Me si indica un generico metallo alcalino).

I più stabili superossidi sono quelli di potassio (KO2), rubidio (RbO2) e cesio (CsO2).

I superossidi sono caratterizzati dall'anione superossido O2 (radicale anione) avente la seguente struttura:

anione superossido

Ogni atomo di O ha mediamente il numero di ossidazione -0,5.

La reazione che porta alla formazione dell'anione superossido e che avviene con il trasferimento di un singolo elettrone, può essere schematizzata nel seguente modo:

O2 + e- → O2

Tale radicale anione ha assunto una notevole importanza in biochimica, in quanto prodotto della riduzione dell'ossigeno molecolare.

L'anione superossido è altamente reattivo (ha un tempo di vita media di pochi millisecondi) e può interagire con l'ambiente biologico circostante ed essere convertito - mediante diverse tipologie di reazioni chimiche - in varie specie chimiche.

Ad esempio, può interagire con lo ione ferrico Fe3+ trasformandosi in ossigeno molecolare secondo la reazione:

Fe3+ + O2 → Fe2+ + O2

Nei sistemi biologici, catalizzata da un enzima specifico noto con il nome di superossido dismutasi (SOD), si può avere anche la reazione di dismutazione del superossido con formazione di perossido di idrogeno secondo il seguente schema di reazione:

O2 + O2 + 2H+ → H2O2 + O2

Proprietà dei superossidi

I superossidi sono paramagnetici, forti ossidanti e reagiscono violentemente con l'acqua.

Studia con noi