chimica-online.it

Cristallizzatore

Che cos'è un cristallizzatore?

Il cristallizzatore è un recipiente impiegato nel processo di cristallizzazione.

La cristallizzazione è una tecnica utilizzata per la purificazione delle sostanza solide.

Sfrutta il fatto che la solubilità di un soluto in un determinato solvente, risulta maggiore a caldo che non a freddo.

Come sono fatti i cristallizzatori?

I cristallizzatori sono recipienti in vetro trasparente, cilindrici, molto bassi e di diametro variabile. Sono muniti di beccuccio.

La loro capacità varia da un minimo di 20 mL a un massimo di 3500 mL.

cristallizzatore

Cristallizzatore.

Vengono impiegati per la cristallizzazione molto lenta di soluzioni sature; la cristallizzazione avviene - nella maggior parte dei casi - per raffreddamento della soluzione calda; talvolta viene fatta avvenire per evaporazione del solvente.

Cristallizzatori industriali

I cristallizzatori industriali sono costituiti da grandi vasche, tamburi rotanti o recipienti mantenuti in oscillazione da un opportuno sistema meccanico.

Possono funzionare:

  • per raffreddamento di soluzioni calde;
  • per evaporazione del solvente fatta avvenire - solitamente - all'aria aperta (è il caso delle saline dalle quali si estrae il sale da cucina, cloruro di sodio).

solfato di rame

Solfato di rame ottenuto per cristallizzazione.

Riassumendo

I cristallizzatori sono apparecchiature in grado di cristallizzare soluzioni sature. La cristallizzazione può avvenire o per raffreddamento di una soluzione calda o per evaporazione del solvente.

Ti potrebbe interessare:

Studia con noi