chimica-online.it

Cristallizzazione

Purificazione di una sostanza tramite cristallizzazione

La cristallizzazione è una tecnica utilizzata per la purificazione delle sostanza solide.

Sfrutta il fatto che la solubilità di un soluto in un determinato solvente, risulta maggiore a caldo che non a freddo.

La cristallizzazione prevede diversi fasi:

1) sciogliere a caldo e nella minima quantità di solvente il soluto impuro;

2) filtrare le impurezze insolubili che così vengono separate;

cristallizzazione

Filtrando la soluzione bollente, all'inteno del filtro rimangono le impurezze insolubili mentre nella capsula viene raccolta la soluzione contenente le impurezze solubili e la sostanza da purificare.

3) lasciare raffreddare lentamente la soluzione: poichè la solubilità diminuisce al diminuire della temperatura, la sostanza da purificare si separa sotto foma di cristalli mentre le impurezze solubili rimangono in soluzione;

4) recuperare i cristalli del soluto tramite filtrazione.

La cristallizzazione si può eseguire in quanto la concentrazione del soluto è predominante rispetto alla concentrazione delle impurezze; durante il raffreddamento solo il soluto presente in maggior quantità (e non invece le impurezze) riuscirà a raggiungere la saturazione e quindi a cristallizzare.

solfato di rame

Solfato di rame ottenuto per cristallizzazione

Cristallizzazione e caratteristiche del solvente

Nella cristallizzazione è fondamentale la scelta dell'opportuno solvente che deve avere le seguenti caratteristiche:

  • deve sciogliere il composto da purificare a caldo ma non a freddo;
  • non deve interagire con il soluto;
  • deve solubilizzare anche a freddo le impurezze.

La scelta del solvente viene fatto in laboratorio attraverso una serie di prove; si può ricorrere anche a miscele di solventi.

Relazione di laboratorio

Se sei interessato ad una relazione di laboratorio riguardante questi argomenti, vai al seguente link: cristallizzazione del solfato di rame pentaidrato.

Studia con noi