chimica-online.it

Cristallizzazione del solfato di rame pentaidrato impuro

Relazione di laboratorio: cristallizzazione del solfato di rame pentaidrato impuro

Introduzione

La purificazione da eventuali impurezze del solfato di rame pentaidrato viene eseguita per critallizzazione.

Il metodo si basa sulla solubilizzazione in acqua calda e successiva critallizzazione a freddo del solfato di rame pentaidrato.

Raffreddando la soluzione, il solfato di rame, la cui solubilità diminuisce al diminuire della temperatura, cristallizza formando grandi cristalli regolari.

Affinchè la tecnica di purificazione abbia successo è necessario che le impurezze presenti siano insolubili a caldo (si allontanano quindi per filtrazione) oppure completamente solubili anche a freddo.

Scopo dell'esperienza

Purificare per cristallizzazione il solfato di rame pentaidrato commerciale e calcolare la resa della cristallizzazione.

Attrezzature

Anello portaimbuti

Becco Bunsen

Treppiede con reticella

Due filtri di carta

Bacchetta di vetro

Due becher da 250 mL

Spruzzetta

Bilancia tecnica di sensibilità 0,01 g

Materiali e reagenti

Solfato di rame pentaidrato commerciale (CuSO4 · 5 H2O)

Procedimento

Pesare in un becher da 200 mL circa 20 g di solfato di rame commerciale (m1).

Aggiungere nel becher circa 100 mL di acqua distillata e agitare con la bacchetta di vetro fino a completa solubilizzazione del solfato di rame.

Riscaldare alla fiamma di un fornello Bunsen e sino ad ebollizione il becher contenente la soluzione di solfato di rame.

Lasciare raffreddare la soluzione.

Filtrare la soluzione su filtro a pieghe, raccogliendo il filtrato nel secondo becher. Il filtro trattiene eventuali impurezze insolubili in acqua. Il filtrato deve apparire limpido e chiaramente di colore azzurro; esso contiene il solfato di rame ed eventuali altre impurezze solubili in acqua.

Lasciare raffreddare lentamente il filtrato. A raffreddamento ultimato notare la formazione di grossi cristalli azzurri di solfato di rame pentaidrato. Più lentamente sarà stato eseguito il raffreddamento più grossi e di geometria regolare saranno i cristalli.

Pesare il secondo filtro di carta (m2).

Separare i cristalli ottenuti dalla soluzione (acque madri) mediante filtrazione con filtro conico (utilizzare il secondo filtro di carta).

Lasciare asciugare i cristalli all'aria o in stufa (non riscaldare oltre i 60°C in quanto a questa temperatura il solfato di rame perde l'acqua di cristallizzazione e diventa bianco).

Pesare il filtro di carta contenente i cristalli di solfato di rame pentaidrato (m3).

solfato di rame

Solfato di rame ottenuto per cristallizzazione

Elaborazione ed analisi dei dati

Completare la seguente tabella.

purificazione per cristallizzazione

Determinare la resa percentuale del processo di cristallizzazione (per approfondimenti si veda anche come si effettua il calcolo percentuale):

resa della cristallizzazione

Conclusioni

Si è potuto purificare per cristallizzazione il solfato di rame pentaidrato commerciale. Ciò ha permesso la determinazione della resa percentuale del processo di cristallizzazione che è risultata essere del......%.

Studia con noi