chimica-online.it

Corrente del Golfo

Che cos'è e come si forma la corrente del Golfo?

Vuoi sapere che cos'è la corrente del Golfo?

Vuoi sapere come si forma la corrente del Golfo?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è e come si forma la corrente del Golfo.

La corrente del Golfo è fra le più cospicue correnti oceaniche e, senza dubbio, la più nota e quella da più lungo tempo sottoposta a osservazioni; trasporta circa 57.000.000 m3 d'acqua calda al secondo verso nord dalla latitudine della Florida al Grande Banco di Terranova.

Prima dello sviluppo scientifico dell'oceanografia fu supposto che l'origine dell'acqua della corrente del Golfo fosse il golfo del Messico, come infatti indica il suo nome; ma ora è stato definitivamente stabilito - come mostrato nella figura seguente - che essa giunge da molto più lontano e cioè, attraverso il golfo del Messico e il mare dei Caraibi, dalle grandi correnti equatoriali nord e sud dell'Atlantico.

Percorso della corrente del Golfo. Le linee bianche indicano le origini, le frecce nere il percorso della corrente.

Infatti sembra molto più ragionevole pensare la corrente del Golfo come porzione di un grande sistema circolatorio dell'oceano, nel quale ogni particella di acqua percorre un circuito chiuso, talvolta muovendosi lentamente nelle regioni medie dell'oceano e altre volte rapidamente in correnti forti come la corrente del Golfo. Allora l'idea di principio e fine della corrente diventa un concetto di scarso significato.

Caratteristiche della corrente del Golfo

La corrente del Golfo è profonda circa 1000 m, ampia 35-70 km e si muove con velocità talvolta superiori a 7 km/h.

Non è fissa in una determinata direzione ma forma meandri come un fiume. I meandri generalmente sono lunghi 150-300 km e si spostano a velocità di circa 8 km al giorno.

I meandri più grandi si osservano dopo che la corrente lascia la costa del capo Hatteras e aumentano in ampiezza finché il flusso diventa estremamente disordinato e complesso alla longitudine di Terranova. Più in là verso est il moto non è ben definito.

Sull'Atlantico tropicale e subtropicale gli strati superiori sono caldi (10-27 °C), mentre le acque profonde hanno la temperatura di 2,2 °C; tra i due strati vi è un passaggio piuttosto improvviso; il cosiddetto termoclino principale.

Lungo la costa degli USA e lungo una linea definita grossolanamente fra il capo Hatteras e le Faroer il termoclino sale alla superficie e a nord di esso tutta l'acqua risulta fredda, anche alla superficie.

A cosa è dovuta la corrente del Golfo?

Circa la metà del trasporto è dovuto al sistema di venti prevalenti nell'Atlantico settentrionale, mentre l'altra metà è legata col sistema mondiale delle correnti provocate da differenze termiche ed è alimentata dalle acque superficiali di tutto il globo.

Associata con lo stesso sistema è una controcorrente fredda profonda situata sotto la corrente del Golfo, la più gran parte della quale attraverso l'equatore va nell'Atlantico meridionale e da qui si distribuisce nelle acque profonde e fredde degli oceani Indiano e Pacifico.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Qual è la differenza tra mare e oceano?

Che cos'è la climatologia?

Qual è la lunghezza dell'equatore della Terra?

Quali e quanti sono i satelliti di Urano?

Come si forma una duna di sabbia del deserto?

Studia con noi