chimica-online.it

Muscolo temporale

Che cos'è il muscolo temporale?

Il Muscolo temporale è uno dei quattro muscoli coinvolti nella masticazione che vengono chiamati appunto, Masticatori.

Si tratta di un muscolo abbastanza ampio che possiede la forma di un ventaglio e ricopre i lati del cranio.

Il suo nome deriva dall'osso che ricopre: l'Osso Temporale (Fig.1). Quest'ultimo è un osso piatto, pari e simmetrico dai bordi irregolari che occupa la regione laterale inferiore della volta cranica. Ha il compito di proteggere il lobo temporale del cervello e le sezioni media e interna dell'orecchio. 

Temporale quale aggettivo significa "che segna il tempo" e questo è correlato al fatto che i capelli che ricoprono la zona che corrisponde all'osso e al muscolo temporale sono quasi sempre i primi a divenire grigi con l'avanzare dell'età di un soggetto. 

Visione frontale dell'Osso temporale

(Fig. 1) Visione frontale dell'Osso temporale. In alto a sinistra è rappresentata l'area del cranio che questo osso occupa.

Origine ed Inserzione

Il Muscolo Temporale ha origine dalla superficie della fossa temporale e si spinge fino alla linea temporale inferiore lasciando fuori una porzione dell'osso zigomatico.  La fossa temporale si trova a livello delle tempie e lateralmente alla cavità oculare. Si tratta di una porzione ossea concava per via della squama dell'osso temporale e della grande ala dell'osso sfenoide. Inferiormente è delimitata dall'arcata zigomatica e superiormente dalle linee temporali inferiore e superiore.

Dalla fossa temporale, il muscolo discende e le sue fibre convogliano in un tendine che oltrepassa l'apertura fra l'arcata zigomatica e la superficie laterale del cranio. Questo tendine si inserisce definitivamente sulle superfici del processo coronoideo e su parte del margine anteriore del ramo mandibolare.

La mandibola è formata da un corpo e due rami laterali che terminano con due processi: quello in posizione anteriore è il processo coronoideo mentre quello posteriore forma il condilo. Questi due processi sono separati da una incisura denominata sigmoidea o mandibolare. Il processo coronoideo che dà attacco al Muscolo Temporale, è appiattito e di forma triangolare.

Estensione del Muscolo Temporale

(Fig. 2) Estensione del Muscolo Temporale in visione laterale del cranio.

Aspetto e Funzioni

Il Muscolo Temporale di estende nella regione laterale del cranio e ricopre completamente l'osso omonimo. Si tratta quindi di un muscolo molto ampio che ricorda la forma di un ventaglio con l'apice rivolto verso il basso.

I suoi fasci di fibre presentano differenti andamenti tanto che le fibre anteriori si orientano verticalmente e quelle posteriori orizzontalmente. Le fibre intermedie hanno diversi gradi di inclinazione. È proprio per via di questa disposizione delle fibre del muscolo che si paragonano la struttura e la forma di questo muscolo a quelle di un ventaglio.

Per quello che riguarda invece le funzioni, il Muscolo Temporale è uno dei quattro muscoli coinvolti nella masticazione che quindi permettono i movimenti della mandibola.

In particolare, il Muscolo Temporale permette l'elevazione della mandibola e pertanto la chiusura della bocca. Questo movimento richiede la trazione superiore delle fibre anteriori e posteriori del muscolo. Coordinandosi poi con gli altri muscoli masticatori, il Temporale permette i movimenti laterali di oscillazione da una parte all'altra che concorrono alla macinazione del cibo durante l'atto masticatorio. Le fibre posteriori del muscolo infine, permettono il movimento di retrazione della mandibola dopo la sua protrusione. 

Innervazione e Vascolarizzazione

Il Muscolo Temporale è innervato dalla terza branca (o divisione) del nervo trigemino ovvero dal nervo mandibolare (V3). Questo rappresenta la divisione più voluminosa del trigemino prevalentemente sensitiva. Si tratta comunque di un nervo misto perché controlla anche le funzioni motorie come nel caso del Muscolo Temporale.

Il nervo mandibolare fuoriesce dal foro ovale dell'osso sfenoide e da origine a due grandi ramificazioni denominate tronchi (anteriore e posteriore). Il tronco anteriore forma quattro branche mentre quello posteriore origine tre branche. A livello del tronco anteriore si presenta il nervo temporale profondo che controlla la funzione motoria del Muscolo Temporale.

Per quanto concerne la vascolarizzazione, essa è fornita al Muscolo Temporale dai rami temporali profondi presenti nella seconda porzione della arteria mascellare definita porzione pterigoidea; e dai rami temporali medi della arteria temporale superficiale.

Riassumendo

  • Il Muscolo temporale è uno dei quattro muscoli coinvolti nella masticazione che vengono chiamati appunto, Masticatori.
  • Il suo nome deriva dall'osso che ricopre: l'Osso Temporale (Fig.1). Quest'ultimo è un osso piatto, pari e simmetrico dai bordi irregolari che occupa la regione laterale inferiore della volta cranica.
  • Il Muscolo Temporale ha origine dalla superficie della fossa temporale e si spinge fino alla linea temporale inferiore.
  • La fossa temporale si trova a livello delle tempie e lateralmente alla cavità oculare. Si tratta di una porzione ossea concava per via della squama dell'osso temporale e della grande ala dell'osso sfenoide.
  • Dalla fossa temporale, il muscolo discende e le sue fibre convogliano in un tendine che si inserisce a livello del processo coronoideo e su parte del margine anteriore del ramo mandibolare.
  • Il Muscolo Temporale è molto ampio e ricorda la forma di un ventaglio con l'apice rivolto verso il basso. I suoi fasci di fibre presentano differenti andamenti tanto che le fibre anteriori si orientano verticalmente e quelle posteriori orizzontalmente; mentre le fibre intermedie hanno diversi gradi di inclinazione.
  • il Muscolo Temporale permette l'elevazione della mandibola e pertanto la chiusura della bocca.
  • il Muscolo Temporale permette i movimenti laterali di oscillazione da una parte all'altra che concorrono alla macinazione.
  • Il Muscolo Temporale permette il movimento di retrazione della mandibola dopo la sua protrusione. 
  • Il Muscolo Temporale è innervato dalla terza branca del nervo trigemino ovvero dal nervo mandibolare (V3).
  • Il nervo temporale profondo che controlla la funzione motoria del Muscolo Temporale è una ulteriore divisione del tronco anteriore del nervo mandibolare.
  • la vascolarizzazione è fornita dai rami temporali profondi della arteria mascellare e dai rami temporali medi della arteria temporale superficiale.

Link correlati:

Che cos'è il sistema muscolare?

Che cosa sono i muscoli mimici?

Studia con noi