chimica-online.it

Pece

Che cos'è la pece?

Con il termine di pece si identificano una serie di prodotti commerciali ottenuti come residui della distillazione di catrami o fluidi densi di varia natura.

I vari tipi di pece vengono specificati dai nomi dei materiali da cui provengono.

Tra essi ricordiamo la pece comune, la pece di catrame e la pece greca.

Pece comune

Tra i vari tipi di pece, quella più importante è la pece comune (o semplicemente pece), un liquido viscoso di colore nero e dalla lucentezza cerea.

Viene ricavata dalla distillazione del catrame di carbon-fossile in cui il distillato rappresenta circa il 50% del prodotto di partenza.

La pece comune ha una densità compresa tra 1,2 e 1,3 g/cm3 e una temperatura di fusione compresa tra 70°C e 120°C.

Da un punto di vista chimico è costituita essenzialmente da idrocarburi e composti organici eterociclici.

E' insolubile in acqua e parzialmente solubile in alcuni solventi organici.

Anticamente veniva impiegata nel calafataggio delle imbarcazioni, ovvero nella impermeabilizzazione delle imbarcazioni in legno.

Pece di catrame

Il residuo della distillazione del catrame è invece la pece di catrame, impiegata nella produzione di agglomerati di cartone e nel processo di catramatura delle strade.

Pece greca

La pece greca (nota anche con il nome di colofonia) è invece una resina naturale che si ottiene dal residuo della distillazione della trementina.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è l'intonaco?

Come sono fatti i fiammiferi svedesi?

Studia con noi