chimica-online.it

Ottone

Che cos'è l'ottone?

Con il termine di ottoni si intende un insieme di leghe metalliche rame-zinco aventi un tenore di zinco solitamente inferiore al 50%.

Gli ottoni vengono ottenuti per fusione dei componenti in forni a crogiolo.

Si presentano di colore giallo-oro. Hanno temperature di fusione comprese tra 1188°C e 1228°C e densità tra gli 8,4 g/cm3 e gli 8,7 g/cm3.

Il calore specifico dell'ottone è di circa 0,38 J / (g ·°C).

Classificazione degli ottoni

Gli ottoni vengono classificati in base all tenore di zinco in:

  • ottoni del primo titolo: contengono un tenore di zinco inferiore al 37%. Risultano malleabili anche a freddo;
  • ottoni del secondo titolo: contengono un tenore di zinco superiore al 37% ma inferiore al 50%. A freddo non sono malleabili.

Ottoni con tenore di zinco superiore al 50% sono assai rari, soprattutto in campo industriale, in quanto risultano molto fragili e quindi di difficile applicazione.

Ottoni speciali

Gli ottoni comuni sono largamente impiegati grazie alle loro buone proprietà meccaniche e tecnologiche, di resistenza alla corrosione atmosferica e all'acqua di mare, di buona conducibilità elettrica e del calore.

Oltre a rame e zinco, alcuni ottoni contengono però anche piccole quantità di altri metalli che gli conferiscono particolari proprietà meccaniche e/o tecnologiche.

Analizziamo alcuni esempi di elementi chimici che aggiunti agli ottoni li rendono "speciali":

  • piccole aggiunte di manganese o di stagno rendono l'ottone  maggiormente resistente alla corrosione;
  • piccole aggiunte di ferro aumentano il carico di rottura della lega metallica;
  • piccole aggiunte di alluminio rendono l'ottone maggiormente resistente alla corrosione e all'abrasione;
  • piccole aggiunte di nichel migliorano le caratteristiche meccaniche e la resistenza alla corrosione;
  • piccole aggiunte di piombo migliorano la lavorabilità alle macchine utensili.

Raccordo in ottone.

Usi dell'ottone

A seconda del tenore di zinco presente e, conseguentemente, in base alle proprietà meccaniche e tecnologiche che hanno, gli ottoni trovano impieghi anche molto diversi tra loro.

I principali impieghi degli ottoni sono riassunti di seguito:

  • nella fabbricazione di strumenti musicali (i cosiddetti "ottoni musicali");
  • nel conio di monete;
  • nella fabbricazione di rubinetti, valvole e tubazioni;
  • nella fabbricazione di statue o di oggetti d'arte ottenuti per fusione;
  • nell'industria meccanica per la fabbricazione di viti, bulloni e ingranaggi vari;
  • nell'industria chimica per la fabbricazione di scambiatori di calore;
  • nell'industria elettrica per la fabbricazione di interruttori e contatti.

Altre leghe del rame

Quando il rame è in lega con lo stagno si ottiene il bronzo.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Quanto vale la densità dell'ottone?

Quanto vale la densità del ferro?

Che cosa significa la sigla oro 750?

Che cosa significa oro 18 carati?

Che cosa significa oro 24 carati?

Che cos'è la ghisa bianca?

Studia con noi