chimica-online.it

Bronzo

Che cos'è il bronzo?

Con il termine di bronzi si intendono un insieme di leghe metalliche rame-stagno aventi un tenere massimo di stagno del 28%.

I bronzi vengono ottenuti per fusione dei componenti e la graduale aggiunta di stagno al rame (ciò implica un aumento del tenore di stagno) abbassa la temperatura di fusione della lega ottenuta e ne fa variare il colore e le proprietà meccaniche e tecnologiche.

Colore del bronzo

Come detto, il colore dei bronzi è fortemente influenzato dal tenore dello stagno nella lega:

  • per un contenuto di stagno inferiore al 5% il bronzo appare di colore rosso rame;
  • per un contenuto di stagno superiore al 5% ma inferiore al 10% il bronzo appare di colore giallo oro;
  • per un contenuto di stagno superiore al 25% il bronzo appare di colore bianco.

Proprietà tecnologiche del bronzo

Il tenore di stagno influenza anche le proprietà tecnologiche del bronzo:

  • per un contenuto di stagno inferiore al 12% il bronzo è facilmente lavorabile anche a freddo;
  • per un contenuto di stagno superiore al 12% ma inferiore al 20% il bronzo diventa lavorabile soltanto a caldo, a temperature comprese tra i 600°C e gli 800°C.

Usi del bronzo

A seconda del tenore di stagno presente e, conseguentemente, in base alle proprietà meccaniche che hanno, i bronzi trovano impieghi anche molto diversi tra loro.

  • i bronzi con tenore di stagno superiore al 4% ma inferiore al 10% vengono utilizzati nell'industria chimica, navale e meccanica. Sfruttando l'estrema fluidità che hanno allo stato fuso, queste leghe rame-stagno trovano impiego anche come bronzi da fonderia (ovvero vengono utilizzati per la fabbricazione delle statue in bronzo).
  • i bronzi con tenore di stagno superiore al 15% ma inferiore al 20% vengono utilizzati nella fabbricazione di campane;
  • i bronzi con tenore di stagno compreso tra il 27% e il 28% vengono utilizzati nella fabbricazione dei comuni campanelli.

Campana in bronzo.

Bronzi speciali

Oltre a rame e stagno, alcuni bronzi contengono anche piccole quantità di altri metalli che gli conferiscono particolari proprietà meccaniche e/o tecnologiche.

Analizziamo alcuni esempi di bronzi speciali:

  • i bronzi contenenti piccole percentuali di piombo vengono impiegati nella fabbricazione di cuscinetti;
  • i bronzi con elevato tenore di piombo (dal 10% al 30%) vengono impiegati come leghe antifrizione (per esempio nei cuscinetti a strisciamento).
  • i bronzi contenenti piccole percentuali di silicio o manganese vengono impiegati per la costruzione di molle;
  • i bronzi al manganese sono molto resistenti all'acqua salata e pertanto trovano impiego nella fabbricare di eliche marine;
  • i bronzi contenenti piccole percentuali di fosforo (inferiore allo 0,1%) vengono impiegati per la costruzione di ruote dentate e di cuscinetti;
  • i bronzi contenenti piccole percentuali di alluminio (tra il 5% e il 10%) o di berillio (2%) hanno proprietà meccaniche simili a quelle degli acciai e talvolta li rimpiazzano. In particolare questi bronzi hanno una elevata durezza e un'ottima resistenza meccanica e alla corrosione.

Altre leghe del rame

Quando il rame è in lega con lo zinco si ottiene l'ottone.

Studia con noi