chimica-online.it

Acciai da cementazione

Proprietà e caratteristiche degli acciai da cementazione

Gli acciai da cementazione sono acciai largamente impiegati nella costruzione di pezzi separati di macchine.

Sono caratterizzati da un trattamento di indurimento superficiale, seguito da tempra e da successivo lieve rinvenimento a circa 150 °C (il quale non altera sensibilmente l'elevatissima durezza superficiale raggiunta, pur riducendo le tensioni interne prodotte dalla tempra).

Una particolarità di questi acciai è il basso tenore di carbonio, in generale non superiore allo 0,20%; ciò è necessario per poter avere una buona cementazione e per non aumentare eccessivamente la durezza del nucleo, dato che i pezzi cementati vengono posti in opera allo stato temprato.

Come per gli acciai da bonifica, di acciai da cementazione ne esistono numerose varietà: acciai al carbonio, al nichel, al cromo-nichel-manganese e al nichel-cromo-molibdeno.

Le percentuali dei vari elementi di lega non superano di norma i seguenti valori massimi: manganese 1,2%, nichel 3,5%, cromo 1,5%, molibdeno 0,50%.

In tutti gli acciai da costruzione, e in particolare in quelli da cementazione, come conseguenza della bassa temperatura di rinvenimento si producono notevoli variazioni delle caratteristiche meccaniche in funzione delle dimensioni dei pezzi.

Ne consegue pertanto che, per i pezzi di dimensioni elevate, la scelta deve ricadere sui tipi maggiormente legati, data la notevole penetrazione di tempra.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Quanto vale la densità dell'acciaio?

Quanto vale il peso specifico dell'acciaio?

Qual è la temperatura di fusione dell'acciaio?

Che cosa studia la metallografia?

Quanto vale il calore specifico dell'acciaio?

Che caratteristiche ha l'acciaio s235?

Che cos'è l'acciaio zincato?

Che cos'è la scienza delle costruzioni?

Studia con noi