chimica-online.it

Ioni poliatomici

Che cosa sono gli ioni poliatomici?

Con il termine di ioni poliatomici si intendono gli ioni formati da più atomi.

In altre parole, gli ioni poliatomici sono raggruppamenti di atomi aventi carica elettrica (che può essere sia positiva che negativa).

In base a quest'ultima precisazione è possibile comprendere che gli ioni poliatomici possono essere sia cationi (se hanno carica positiva) che anioni (se hanno carica negativa).

La carica elettrica corrisponde al numero di elettroni persi o acquistati dagli atomi che formano lo ione.

Gli ioni poliatomici derivano formalmente dai rispettivi acidi per perdita di uno o più ioni idrogeno (o protoni, ioni H+).

Ad esempio, CO32- deriva dall'acido carbonico H2CO3 per perdita di due protoni:

H2CO3 →2 H+ + CO32-

Esempi di ioni poliatomici sono:

  • HCO3-
  • PO43-
  • ClO-
  • NH4+

Per l'attribuzione del numero di ossidazione agli atomi presenti in uno ione poliatomico si veda: come si assegna il numero di ossidazione; al riguardo ti potrebbero interessare anche gli esercizi sul numero di ossidazione.

Gli ioni Ca2+ , Cl- , Fe3+ non sono ioni poliatomici (infatti sono formati da un unico atomo) ma sono ioni monoatomici.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è l'isomorfismo?

Studia con noi