chimica-online.it

Catione

Catione: generalità e proprietà

Per catione si intende un atomo (o un raggruppamento di atomi) che possiede una o più cariche positive in quanto ha perso uno o più elettroni.

In altre parole un catione è uno ione carico positivamente.

Perchè un atomo se perde un elettrone assume una carica positiva e diventa un catione?

Per capire questo concetto consideriamo un atomo avente sei cariche positive e sei cariche negative.

L'atomo è neutro:

neutro

Se l'atomo perde un elettrone allora la sua struttura diventerà la seguente:

catione

l'atomo assume assume una carica + e diventa un catione.

N.B. un atomo o un raggruppamento di atomi non possono mai perdere protoni.

I cationi vengono indicati con uno o più segni + da apporre come esponente al simbolo chimico dell'elemento (es.Na+) o alla formula chimica del raggruppamento di atomi (esempio: NH4+, ione ammonio). La presenza di un solo segno + indica la perdita di un solo elettrone, la presenza di due segni + indica la perdita di due elettroni, ecc.

Esempi di cationi sono:

Na+ è un catione con una unica carica positiva

Ca2+ è un catione con due cariche positive

Quanti elettroni ha un catione?

E' facile capire, soprattutto per un catione derivante da un singolo atomo, il numero di elettroni che esso ha.

Infatti, per l'atomo neutro il numero di elettroni corriponde numericamente al numero di protoni (e quindi al numero atomico). Il numero di segni + indicano invece il numero di elettroni persi dal catione.

Pertanto:

Na come atomo neutro ha 11 elettroni. Na+ ha invece 10 elettroni.

Ca come atomo neutro ha 20 elettroni. Ca2+ ha invece 18 elettroni.

L'energia necessaria per strappare un elettrone da un atomo neutro è chiamata energia di ionizzazione.

Studia con noi