chimica-online.it

Imbutitura

Che cos'è l'imbutitura?

L'imbutitura, nota anche come stampaggio, è un processo tecnologico attraverso il quale una lamiera metallica piana (di acciaio dolce, bronzo, ottone, acciaio inox, alluminio, ecc.) viene costretta ad assumere una forma concava o convessa, sfruttando la sua capacità a lasciarsi deformare plasticamente a freddo.

Si parla di imbutitura profonda quando la profondità della concavità del pezzo è dello stesso ordine di grandezza o maggiore delle sue dimensioni trasversali.

Per l'operazione dell'imbutitura possono essere impiegate diverse tecniche, tra cui ricordiamo l'imbutitura alla pressa e l'imbutitura al tornio.

Imbutitura alla pressa

Sulla tavola di una pressa è montata una matrice nella cui cavità viene fatta fluire, sotto l'azione del punzone, la lamiera, mantenuta pressata sul piano della matrice da un dispositivo premilamiera.

Un punzone sagomato con forma complementare a quella della matrice (ma con dimensioni ridotte in relazione allo spessore della lamiera) viene spinto dalla slitta della pressa contro la lamiera che viene stirata così da assumere permanentemente la forma definita e compresa tra le superfici del punzone e della matrice.

Processo di imbutitura.

L'imbutitura alla pressa è molto usata nell'industria automobilistica, degli elettrodomestici e meccanica in genere.

Imbutitura al tornio

Per pezzi con superficie di rivoluzione si può usare un tornio al cui mandrino è fissata una sagoma riproducente la superficie interna del pezzo.

Tale particolare tecnica, già nota un tempo in campo artigianale, trova oggi larga applicazione nella costruzione di pentolame, fusti in pressione e ogive di missili.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la saldatura tramite brasatura?

Che cos'è e a cosa serve la brocciatura?

Che cos'è la brunitura?

Che cos'è l'alpacca o argentone?

Studia con noi