chimica-online.it

Fusione

Passaggi di stato: fusione

Per fusione si intende il passaggio di un corpo dallo stato solido allo stato liquido.

Tale trasformazione avviene con acquisto di calore ed è quindi un processo endotermico.

In tutti i solidi gli atomi gli atomi vibrano attorno a delle posizioni di equilibrio.

Quando al sistema viene fornita energia sotto forma di calore, l'energia cinetica media delle particelle del solido raggiunge il valore necessario per provocare la rottura del reticolo.

Si è raggiunta la temperatura di fusione e le particelle si staccano dalla loro rigida configurazione, il corpo incomincia a fondere e viene ad assumere le caratteristiche di un liquido.

Quindi, durante la fusione, l'energia cinetica media delle particelle del solido raggiunge il valore necessario per provocare la rottura del reticolo ed il solido comincia a fondere.

passaggi di stato

Il passaggio solido → liquido viene indicato col nome di fusione

Fornendo ulteriormente calore al sistema solido-liquido, non si ha aumento di temperatura, cioè di energia cinetica delle particelle, perchè l'energia fornita è usata per rompere i legami reticolari del solido.

fusione

La fusione del ghiaccio

Poichè la quantità di calore fornita al solido nel passaggio solido → liquido non provoca aumento della temperatura del solido, ad essa è attribuito l'aggettivo latente.

Si parla così di calore latente di fusione.

Calore latente di fusione e temperatura di fusione sono grandezze caratteristiche di ogni sostanza.

La maggior parte delle sostanze durante la fusione aumenta il proprio volume.

Fanno eccezione poche sostanze tra cui l'acqua, la ghisa e l'argento, l'antimonio, il bismuto e il gallio.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

calore latente acqua

curva di riscaldamento di una sostanza pura

curva di raffreddamento di una sostanza pura

calore sensibile

Studia con noi