chimica-online.it

Dissalazione

Come funziona il processo di dissalazione

Con il crescere del fabbisogno di acqua, in particolare nelle zone del Mondo notoriamente povere di questa importante sostanza, si sono cercate vie alternative per ottenere acque a basso contenuto salino.

Uno di questi metodi è quello della dissalazione dell'acqua marina.

Il fine della dissalazione è quello di ottenere acqua a basso contenuto salino da acqua di mare.

Tale processo va acquistando con gli anni sempre maggiore importanza.

Vediamo in particolare quali sono i metodi principali di dissalazione dell'acqua di mare.

Classificazione dei processi di dissalazione

I metodi impiegati per la dissalazione dell'acqua di mare possono essere classificati in:

  • processi basati sulla separazione dell'acqua dalla soluzione salina;
  • processi basati sulla separazione dei sali.

Processi di dissalazione basati sulla separazione dell'acqua dalla soluzione salina

Evaporazione solare

Tale processo viene realizzato nei cosiddetti distillatori solari, grandi vasche - solitamente circolari - chiuse superiormente da un tetto in vetro.

Consiste nel riscaldare l'acqua marina sfruttando il calore dei raggi solari; il vapore sviluppatosi (privo da sali) viene successivamente condensato.

Processo per distillazione

Tale processo è simile al precedente ma il riscaldamento dell'acqua marina viene effettuato in opportuni riscaldatori.

Processo per congelamento

Tale processo si basa sul principio che l'acqua marina, congelando, separa ghiaccio puro.

Processo per osmosi inversa

Viene sfruttato il processo di osmosi inversa ovvero il processo secondo cui se su dell'acqua marina viene esercita una pressione superiore ai 25 atm (valore della sua pressione osmotica) è possibile far passare attraverso la membrana semipermeabile la sola acqua priva dei sali.

Processo di osmosi inversa.

Processi di dissalazione basati sulla separazione dei sali

Processo per elettrodialisi

La soluzione marina viene fatta passare all'interno di una cella nella quale sono fissate due diversi tipi di membrane polimeriche (cationiche, contenenti il gruppo SO3- e anioniche, contenenti il gruppo NR3+) disposte alternativamente e in gran numero. L'attraversamento degli ioni attraverso le membrane è reso possibile da una differenza di potenziale.

La membrana cationica si lascia passare dagli ioni Na+ ma non dagli ioni Cl-; viceversa, la membrana anionica si lascia passare dagli ioni Cl- ma non dagli ioni Na+.

Il risultato del processo è che in scomparti alterni si raccolgono acqua priva di sali e acqua più concentrata.

Schema riassuntivo del processo per elettrodialisi.

Processo a scambio ionico

Il processo a scambio ionico è spiegato nel dettaglio qui: addolcitore.

Link correlati:

Che cos'è il processo di dialisi?

Studia con noi