chimica-online.it

Definizione di ampere

Come è definito l'ampere?

Vuoi sapere come è definito l'ampere?

Vuoi conoscere la definizione di ampere?

Se si continua con la lettura. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è l'ampere e come viene definito.

Iniziamo col il ricordare che l'ampere (simbolo: A, erroneamente indicato talvolta con la lettera a o con la sigla amp) è l'unità di misura della corrente elettrica, una delle sette grandezze fondamentali del Sistema Internazionale.

L'ampere prende il nome dal fisico francese André Marie Ampère (Lione, 20 gennaio 1775 – Marsiglia, 10 giugno 1836), considerato uno dei maggiori studiosi di elettromagnetismo.

Ma come è definito l'Ampere?

L'ampere è definito per mezzo di azioni elettrodinamiche: una corrente costante (cioè continua) di 1 A è la corrente che, percorrendo un conduttore filiforme rettilineo di sezione circolare infinitesima e ritornando in un secondo conduttore uguale al primo e posto parallelamente a esso alla distanza di 1 m nel vuoto, genera tra i due conduttori una forza di 2 · 10-7 N (newton) per ogni metro di lunghezza dei conduttori stessi.

Tale definizione prende origine della forza elettrodinamica che coinvolge due conduttori percorsi da corrente elettrica.

Tale forza, che fu scoperta e studiata da A. M. Ampère nel 1820 (legge di Ampere), assume - nel vuoto - il valore calcolabile con la seguente formula:

legge di Ampere nel vuoto e definizione di Ampere

in cui:

  • μ0 = permeabilità magnetica ne vuoto = 4 · π · 10-7 N/A2
  • I = intensità di corrente che percorre i due conduttori = 1 A
  • d = distanza tra i due conduttori = 1 m
  • l = lunghezza conduttori = 1 m

Sostituendo in modo opportuno i dati a nostra disposizione si ha che:

forza generata nella definizione di ampere

che è appunto la forza generata tra i due conduttori nella definizione di ampere.

Altra definizione di ampere

Ricordando inoltre che:

1 A = 1 C / 1 s

in cui:

l'ampere può essere definito come l'intensità di corrente che attraversa un conduttore in cui scorre, in qualunque sezione del conduttore stesso, un coulomb di carica ad ogni secondo.

Precisazione

Ricordiamo infine che il modo corretto di scrivere ampere è con la lettera a minuscola (tranne nei casi in cui, seguendo le usuali regole grammaticali, è necessaria la lettera maiuscola); il simbolo dell'ampere viene invece scritto con la lettera A maiuscola (quindi A e non a).

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è l'ampere-ora e perchè viene utilizzato?

Come è definito il watt?

Che cos'è il wattora?

Studia con noi