chimica-online.it

Ioduro ferrico

Proprietà, caratteristiche e formula dello ioduro ferrico

Lo ioduro ferrico o triioduro di ferro o ioduro di ferro (III) è un sale binario dell'acido iodidrico con formula chimica FeI3.

Si presenta come un solido nero, termodinamicamente instabile e altamente igroscopico.

Formula dello ioduro ferrico

Il ferro è un elemento chimico appartenente al gruppo dei metalli di transizione; presenta due numeri di ossidazione: +2 e +3. Il suffisso -ico si riferisce al ferro con numero di ossidazione più alto, ovvero +3.

Lo ioduro ferrico è pertanto un sale binario con formula chimica FeI3: Fe (con numero di ossidazione +3) e I (con numero di ossidazione -1) devono essere infatti nel rapporto 1 : 3 per bilanciare le rispettive cariche formali.

FeI3 deriva formalmente dalla neutralizzazione dell'acido iodidrico HI con idrossido ferrico Fe(OH)3:

Fe(OH)3 + 3 HI → FeI3 + 3 H2O

Sintesi

La sintesi dello ioduro ferrico è assai problematica in quanto ferro (III) e ioduro I- danno spontaneamente una reazione di ossido-riduzione in cui Fe3+ viene ridotto a Fe2+ e I- viene ossidato a I2.

In condizioni particolari, che prevedono anche l'assenza di aria e acqua, questa reazione può essere evitata: in questo modo, attraverso una reazione fotochimica, è stato possibile sintetizzare FeI3 anche se solo in piccole quantità.

Reazioni

Lo ioduro ferrico è un composto metastabile e in presenza di luce tende a decomporsi in ioduro ferroso e iodio:

FeI3 + hν → FeI2 + ½ I2

Questa reazione avviene anche con un alcuni solventi quali ad esempio: tetraidrofurano, acetonitrile, piridina e acqua.

FeI3 reagisce con lo ione ioduro (I-) per dare lo ione tetraiodoferrato(III):

FeI3 + I- → FeI4-

Link correlati:

Proprietà e caratteristiche dello ioduro di potassio

Proprietà e caratteristiche dello ioduro di calcio

Studia con noi