chimica-online.it

Cocchi

Le diverse morfologie dei batteri: i cocchi

Un utile criterio di classificazione dei Batteri è la forma della cellula.

Le morfologie più comuni sono quelle sferica dei cocchi, bastoncellare dei bacilli e spiraliforme degli spirilli.

Alcuni batteri hanno forme meno usuali, come quella dei batteri peduncolati, le cui cellule possiedono estrusioni a forma di lunghi tubi, e i batteri filamentosi le cui cellule sono lunghe e sottili e possono associarsi in catene.

In questa sezione studieremo i batteri noti come cocchi.

I batteri di forma sferica: i cocchi

I batteri di forma sferica sono chiamati cocchi.

La cellula in alcuni casi può presentarsi leggermente allungata o schiacciata in un lato.

Tra i cocchi Gram negativi più comuni si ricordano alcuni chemiolitotrofi diffusi in vari ambienti e batteri del genere Neisseria, tra cui l’agente eziologico della gonorrea Neisseria gonorrhoeae.

I cocchi Gram positivi sono più diffusi.

In molti casi le cellule possono rimanere attaccate dopo la divisione cellulare dando luogo ad arrangiamenti diversi utili nella classificazione.

I cocchi che si organizzano a gruppi di due e quattro sono detti rispettivamente diplococchi e tetradi.

Se le cellule si associano a formare delle catene si parla di streptococchi, come nel caso dei batteri lattici appartenenti ai generi Streptococcus, Enterococcus e Lactococcus.

Le sarcine sono gruppi di cocchi di forma cubica, derivati dalla divisione delle nelle tre direzioni dello spazio.

Gli stafilococchi hanno la forma di grappoli, tra i più comuni si ricordano Staphylococcus epidermidis, un organismo non patogeno che si trova di solito sulla pelle e sulle mucose e Staphylococcus aureus, caratterizzato da una pigmentazione gialla e in alcuni casi associato a condizioni patologiche come foruncolosi, polmoniti, osteomieliti, meningiti e artriti.

cocchi gram positivi

I diversi tipi di associazioni cellulari che si osservano tra i cocchi Gram positivi. Sulla destra è possibile osservare delle immagini al microscopio elettronico a scansione (SEM).

Studia con noi