chimica-online.it

Cometa di Hale-Bopp

Che cos'è la cometa di Hale-Bopp?

La cometa di Hale-Bopp (formalmente chiamata C/1995 O1), che porta il nome dei suoi due scopritori, l'astronomo Alan Hale e l'astrofisico Thomas Bopp, entrambi statunitensi, è stata - probabilmente - la cometa più osservata del XX secolo e la terza più luminosa negli ultimi 400 anni, con una luminosità massima paragonabile a quella di Sirio.

Scoperta il 23 luglio del 1995, questo enorme oggetto, il cui nucleo ha un diametro di circa 40 km, apparve subito notevole per l'inusuale luminosità nonostante la grande distanza che ancora aveva dal Sole.

Essa venne individuata a ben 7 unità astronomiche dal Sole (pari a poco più di un miliardo di chilometri) e a oltre un anno e mezzo dal passaggio al perielio: un record per le comete nuove.

Fu possibile calcolare alcuni elementi orbitali in modo molto preciso: essi indicavano che la cometa seguiva un percorso fortemente ellittico portandola a un afelio situato a oltre 10 volte la distanza che separa Plutone dal Sole.

Dettagli del passaggio della Hale-Boop

La Hale-Bopp ha iniziato a rendersi visibile a occhio nudo nel mese di settembre 1996, quando si poteva distinguere come una macchia nebbiosa nella costellazione di Ofiuco.

Nel dicembre dello stesso anno è scomparsa perché "nascosta" dalla vicinanza del Sole. Ma in gennaio iniziava il suo show. Verso la metà del mese iniziava a rendersi visibile al mattino come un astro di seconda grandezza (quanto la stella Polare).

Già allora la Hale-Bopp si era allontanata a sufficienza dal Sole per potersi imporre anche agli sguardi della gente comune.

In seguito le sue condizioni di osservazione migliorarono fino a quando è divenuto un astro serotino (visibile già alla sera), raggiungendo la maggiore brillantezza nella seconda metà dell'aprile 1997.

Cometa di Hale-Bopp

La cometa Hale-Bopp nel cielo del Red Rock Canyon (Las Vegas).

Sebbene, per motivi prospettici e per l'enorme distanza (la massima vicinanza alla Terra è stata di 198 milioni di chilometri, il 22 marzo), non abbia esibito una lunga coda (circa 10°, o 20 volte il diametro apparente della Luna), la Hale-Bopp ha costituito uno spettacolo affascinante presentandosi senza dubbio come la cometa più bella dell'ultimo mezzo secolo.

Emissioni della Hale-Bopp

Oltre a una forte emissione di silicati, la Hale-Bopp ha mostrato tracce di circa un centinaio di molecole diverse, in aggiunta alle tre normalmente rilevabili nelle comete:

1) il radicale OH (ossidrile) legato alla dissociazione dell'acqua, costituente primario di ciascun nucleo cometario;

2) il CO (monossido di carbonio) - nella Hale-Bopp emesso in quantità elevata;

3) il CN (cianogeno), un gas tossico che è probabilmente legato alla dissociazione della crosta scura del nucleo.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la cometa Hyakutake?

Che cos'è la cometa di Halley?

Che cos'è e perchè si forma uno sciame meteorico?

Che cosa sono e come si formano le meteore?

Qual è la differenza tra meteoroidi, meteore e meteoriti?

Che cos'è e come si forma una meteoroide?

Studia con noi