chimica-online.it

Osso parietale

Che cos'è l'osso parietale?

L'Osso Parietale è un osso pari di origine membranosa che fa parte della volta cranica.

Esso risulta essere l'osso più ampio del neurocranio ovvero l'insieme delle ossa del cranio che dà forma alla testa e protegge gli organi di senso ed il cervello (Fig. 1).

Data la sua ampiezza è l'Osso della volta cranica maggiormente soggetto a traumi e fratture.

Osso parietale

(Fig. 1) Ossa che compongono il Neurocranio. Da notare la ampiezza dell'Osso Parietale.

Abbiamo accennato che l'Osso Parietale ha origine membranosa. Esso presenta il centro di ossificazione proprio al centro dell'osso a partire dal secondo mese di vita fetale. A completo sviluppo è leggermente sporgente a livello laterale ed ha una forma quadrangolare.

L'Osso Parietale ha rapporti con le altre ossa del Neurocranio ed è saldato ad esse grazie alle suture ossee (Fig. 2).

I principali rapporti sono con:

  • Osso Frontale: si trova anteriormente al Parietale ed è saldato ad esso tramite sutura coronale;
  • Osso Temporale: si trova inferiormente e lateralmente al Parietale ed è saldato ad esso tramite le suture parieto-squamosa e parieto-mastoidea;
  • Osso Sfenoide: si trova inferiormente e lateralmente al Parietale; più in avanti rispetto al Temporale. Le due ossa si saldano attraverso la sutura sfeno-parietale;
  • Osso Occipitale: si trova posteriormente ed in basso rispetto al Parietale. Le due ossa si saldano in diversi punti della sutura lamboidea.

Essendo un osso pari, i due controlaterali sono saldati attraverso interdigitazioni della sutura sagittale.

Visione del neurocranio

(Fig. 2) Visione del neurocranio ove è possibile analizzare alcuni rapporti tra le ossa.

Struttura Anatomica dell'Osso Parietale

L'Osso Parietale è un osso pari di forma vagamente quadrangolare. Ognuna di queste ossa presenta due facce; quattro margini e quattro angoli (fig.3).

Le due facce sono:

  • Endocranica (interna): è concava ed è segnata da solchi che rappresentano le circonvoluzioni cerebrali e il passaggio dei vasi meningei medi. Lungo il margine superiore è presente l'emisolco per il seno sagittale superiore che si ricongiunge nel controlaterale. Su questo solco si inserisce la falce cerebrale ed ai suoi lati vi sono delle fossette (dei Pacchioni).
  • Esocranica (esterna): è convessa e liscia. Presenta a livello centrale la bozza o tuberosità  parietale. Su questa faccia si presentano due linee ossee che formano degli archi. Si tratta della linea temporale superiore e di quella inferiore sulla quale si inserisce il muscolo temporale. Al di sotto di questi archi formati dalle suddette linee vi è la fossa temporale. Vicino al margine superiore è presente il foro parietale attraverso il quale passa la vena del seno sagittale superiore.

Facce dell'Osso Parietale

(Fig. 3) Le due superfici o facce dell'Osso Parietale. Endocranica in alto ed Esocranica in basso.

I quattro margini dell'Osso Parietale sono:

  • Margine Superiore (o Sagittale): si articola con il controlaterale nella sutura sagittale. Presenta il bordo dentellato ed irregolare.
  • Margine Anteriore (o Frontale): si articola con l'Osso Frontale a livello della sutura coronale. Anch'esso ha bordo dentellato.
  • Margine Inferiore (o Squamoso): esso si può dividere in tre sezioni. La prima, anteriore, è breve e smussata e va ad articolarsi con l'Osso Sfenoide; la seconda, media, è a forma di arco smussato e si articola con la porzione squamosa dell'Osso Temporale; la terza, posteriore, è dentellata e si articola con la porzione mastoidea dell'Osso Temporale.
  • Margine Posteriore (o Occipitale): si articola con la porzione squamosa dell'Osso Occipitale a livello della sutura lamboidea. Anch'esso è dentellato.

I quattro angoli dell'Osso Parietale sono:

  • Angolo Frontale: occupa la posizione anterosuperiore nel punto di incontro tra sutura sagittale e coronale (Fontanella Bregmatica).
  • Angolo Sfenoidale: occupa la posizione anteroinferiore a livello della Fontanella Sfenoidale (o Pterion).
  • Angolo Occipitale: occupa la posizione posterosuperiore nel punto di incontro tra sutura sagittale e lamboidea (Fontanella Lamboidea).
  • Angolo Mastoideo: occupa la posizione posteroinferiore ed è compreso fra l'Osso Occipitale e la porzione mastoidea dell'Osso Temporale ove si forma la Fontanella Laterale posteriore detta Asterion.

Riassunto sull'osso parietale

  • L'Osso Parietale è un osso pari di origine membranosa che fa parte della volta cranica.
  • Esso risulta essere l'osso più ampio del neurocranio ovvero l'insieme delle ossa del cranio che dà forma alla testa e protegge gli organi di senso ed il cervello (Fig. 1).
  • Esso presenta il centro di ossificazione proprio al centro dell'osso a partire da secondo mese di vita fetale.
  • L'Osso Parietale ha rapporti con le altre ossa del Neurocranio ed è saldato ad esse grazie alle suture ossee (Fig. 2).
  • I principali rapporti sono con le ossa: Frontale, Temporale, Sfenoide ed Occipitale. Essendo un osso pari, i due controlaterali sono saldati attraverso interdigitazioni della sutura sagittale.
  • Ognuna delle Ossa Parietali presenta due facce; quattro margini e quattro angoli (Fig. 3).
  • Le due facce o superfici sono l'Esocranica (esterna) e l'Endocranica (interna).
  • I margini sono: Sagittale (superiore), Frontale (anteriore), Squamoso (inferiore) ed Occipitale (posteriore).
  • Gli angoli sono: Frontale (anterosuperiore), Sfenoidale (anteroinferiore), Occipitale (posterosuperiore) e Mastoideo (posteroinferiore).

Link correlati:

Quali sono le ossa della gamma?

Che cos'è il sistema scheletrico?

Studia con noi