chimica-online.it

Galvanostegia

Applicazioni dell'elettrochimica: la galvanostegia

Per galvanostegia si intende un procedimento elettrochimico per mezzo del quale viene operata la ricopertura di metalli non nobili con strati sottilissimi (dell'ordine di 0,01 mm) di metalli nobili o passivabili, a scopo estetico e/o anticorrosivo.

Come viene condotta la galvanostegia

La galvanostegia viene condotta in una cella elettrolitica in cui l'anodo è costituito dal metallo di ricopertura mentre il catodo è costituito dall'oggetto da ricoprire; il bagno elettrolitico è invece costituito da una soluzione contenente disciolto un sale del metallo da depositare.

Se ad esempio si vuole eseguire l'argentatura di un oggetto di ferro, questo deve essere utilizzato come catodo in una cella elettrolitica il cui anodo è invece costituito da un elettrodo di argento metallico.

Il bagno elettrolitico deve essere invece costituito da un sale di argento (ad esempio AgNO3).

In tal modo all'anodo l'argento metallico passa in soluzione come ioni Ag+ mentre al catodo gli ioni Ag+ si depositano come argento metallico.

galvanostegia

Processo di argentatura

In modo analogo si possono eseguire attraverso la galvanostegia, placcature elettrolitiche come dorature, cromature, nichelature, stagnature, zincature, ecc.

doratura

Posate ottenute tramite processo di doratura

Quando il trattamento viene eseguito su oggetti non metallici resi conduttori mediante opportuni trattamenti, si parla di galvanoplastica.

Studia con noi