chimica-online.it

Catecolamine

Proprietà delle catecolamine

Le catecolamine, note anche con il nome di catecolammine, sono una serie di sostanze a elevata attività biologica caratterizzate dalla presenza di un gruppo amminico e di un anello fenolico 1,2-diidrossibenzene (tipico del catecolo).

Le catecolamine sono sintetizzate nel cervello e nelle terminazioni simpatiche, dove agiscono come neurotrasmettitori.

Le più importanti catecolamine sono:

  • adrenalina: è un ormone sintetizzato - oltre che nel cervello e nelle terminazioni simpatiche - anche nella midollare del surrene. Attivando recettori specifici in diversi organi, l'adrenalina predispone l'organismo a reazioni di fuga o di combattimento.
  • noradrenalina: come la precedente, anche essa è un ormone sintetizzato - oltre che nel cervello e nelle terminazioni simpatiche - anche dalle ghiandole surrenali. E' un immediato precursore dell'adrenalina ed esplica funzioni di ormone e di neurotrasmettitore, agendo sul recettore noradrenergico con vari effetti.
  • dopamina: è un importante neurotrasmettitore encefalico e periferico sintetizzato nel cervello e nelle terminazioni simpatiche. Nel surrene essa rappresenta solo un prodotto intermedio della biosintesi delle altre due catecolamine.

Struttura chimica delle principali catecolamine

Di seguito la struttura chimica rispettivamente della adrenalina (a sinistra), della noradrenalina (al centro) e della dopamina (a destra).

Catecolamine

Ruolo delle catecolamine

Le catecolamine permettono all'organismo di reagire agli stress (come nello stress psicologico) e in casi di cali di glicemia.

Per ottenere tale effetto agiscono su due fronti diversi:

  • aumentano la gittata cardiaca e quindi il flusso di sangue ai muscoli, ai polmoni, al cervello;
  • stimolando il metabolismo cellulare.

Effetti tipici delle catecolamine sono:

  • aumento del battito cardiaco;
  • aumento della pressione del sangue;
  • aumento dei livelli di glucosio nel sangue.

Studia con noi