chimica-online.it

Talco

Caratteristiche e proprietà del talco

Il talco è un minerale, fillosilicato idrato di magnesio che si presenta in forma di un materiale fogliaceo più o meno compatto, untuoso al tatto, di colore fondamentalmente bianco, talora grigio o verdognolo. Ha formula cristallochimica Mg3Si4O10(OH)2.

È caratterizzato da una bassa durezza (è infatti il primo termine della scala di Mohs) e da una facile sfaldatura: caratteri strettamente connessi con la struttura cristallina del talco che consiste in un ripetersi di strati piani sovrapposti costituiti da silicato idrato di magnesio.

Talco

Il talco si presenta in natura come una roccia biancastra.

I singoli strati sono legati tra loro da legami secondari di natura residuale molto deboli (a ciò è dovuta appunto la grande facilità di sfaldatura del talco). Assai più forti sono invece i legami chimici tra gli ioni appartenenti allo stesso strato e ciò determina una grande stabilità di fronte agli agenti chimici e al calore.

Che cos'è il talco?

Il talco è un minerale di origine metamorfica e si forma per alterazione e idratazione di rocce magnesiache o di altri minerali come pirosseni, anfiboli, olivina. È assai ricercato per la sua importanza industriale.

Ricordiamo infine che con il nome di steatite viene indicata una varietà di talco generalmente quasi puro e più compatto del talco comune. Una varietà di talco in forma di patine verdastre è la gavite, così chiamata perché si trova nelle rocce serpentinose della Gava presso Voltri in Liguria.

Giacimenti di talco

Notevoli giacimenti di talco si hanno negli USA, in Giappone e in Francia; in Italia molto importanti sono quelli nelle Alpi occidentali a Prati nella valle della Germanasca; di notevole importanza sono pure i giacimenti della val Malenco e della val Lanterna (Torre Santa Maria, Mastabia, Lanzada, ecc.); una certa importanza, infine, presentano anche i giacimenti dell'Appennino parmense.

Usi del talco

Numerosi sono gli usi del talco in diversi settori della tecnica: il maggior consumo si ha nell'industria della ceramica dove il talco entra nella preparazione di prodotti ceramici resistenti a temperature anche elevate e dotati di alto potere isolante; anche l'industria cartaria impiega notevole quantità di talco per la "carica" della carta.

Il talco è ampiamente usato nell'industria della gomma, dei cosmetici, in farmaceutica, nella preparazione di insetticidi, nell'industria dei colori e in numerose altre applicazioni.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Minerale di uranio

Che cos'è l'avventurina?

Che cos'è il carato?

Studia con noi