chimica-online.it

Stato eccitato

Definizione di stato eccitato

Lo stato eccitato è lo stato di un atomo in cui uno dei suoi elettroni si trova su un livello di energia superiore rispetto a quello che occupa normalmente (stato fondamentale).

Lo stato eccitato può essere ottenuto per assorbimento di energia (per esempio sotto forma di fotoni o di calore) o per collisione tra le particelle.

stato eccitato

Assorbimento di energia da parte dell'atomo con formazione di uno stato eccitato

Nel caso in cui l'energia assorbita dall'elettrone supera quella che lega l'elettrone al nucleo dell'atomo, l'elettrone si allontana dall'atomo che a sua volta rimane ionizzato.

Tale energia viene chiamata energia di ionizzazione.

Gli stati eccitati hanno di solito vita molto breve: l'elettrone ricade spontaneamente o per influenza di fattori esterni (es. laser, emissione stimolata, ecc.) sullo stato fondamentale (o comunque ad un livello di energia inferiore) rilasciando la stessa quantità di energia assorbita durante l'eccitazione.

stato fondamentale

Ricaduta dell'elettrone sullo stato fondamentale.

L'energia liberata può essere sotto forma di radiazioni elettromagnetiche, calore o altre forme di energia.

Il processo di ricaduta dell'elettrone sullo stato fondamentale è quindi l'opposto del processi di eccitazione.

Configurazione elettronica e stato eccitato

La configurazione elettronica del magnesio Mg nel suo stato fondamentale è: 1s2 2s2 2p6 3s2.

La configurazione elettronica del magnesio in uno stato eccitato potrebbe, ad esempio, essere la seguente: 1s2 2s2 2p6 3s1 3p1, nella quale un elettrone presente nell'orbita 3s viene eccitato e passa nell'orbita 3p a più alta energia.

Nei casi in cui l'eccitazione è dovuta a reazioni chimiche o biochimiche si parla di chemiluminescenza.

Studia con noi