chimica-online.it

Periodo di un'onda elettromagnetica

Che cos'è il periodo di un'onda elettromagnetica?

Le onde elettromagnetiche (o radiazioni elettromagnetiche) sono formate dalla simultanea propagazione di un campo magnetico (B) e di un campo elettrico (E) tra loro perpendicolari.

onde_elettromagnetiche

Essendo quindi la luce un fenomeno ondulatorio, cioè un fenomeno che si riproduce identico a se stesso un gran numero di volte e vista la maggior importanza che ha il campo elettrico rispetto al campo magnetico nelle interazioni con la materia, si preferisce rappresentare l'onda elettromagnetica nel seguente modo semplificato:

onda elettromagnetica e campo elettrico

Grandezze caratteristiche delle onde elettromagnetiche: il periodo

Per un'onda elettromagnetica, oltre ad altri parametri caratteristici, possiamo definire il periodo.

Il periodo di un'onda elettromagnetica (indicato con la lettera T) è il tempo trascorso affinchè l'onda compia una oscillazione completa; essendo un tempo il periodo si misura in secondi (simbolo del secondo: s).

Il periodo è l'inverso della frequenza (indicata con la lettera v o con la lettera f) che invece misura il numero di oscillazioni che si ripetono nell'unità di tempo.

Tra periodo e frequenza sussiste pertanto la seguente relazione matematica:

T = 1 / v

Ricordando che la frequenza v è legata alla velocità della luce c nel vuoto dalla seguente relazione matematica:

frequenza onda elettromagnetica

in cui λ rappresenta la lunghezza d'onda dell'onda elettromagnetica, si ha che:

Calcolo del periodo di un'onda elettromagnetica

Pertanto il periodo può essere calcolato dal seguente rapporto: T = λ / c.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è il gravitone?

Che cos'è l'effetto Compton?

Studia con noi