chimica-online.it

Fuoco

Che cos'è il fuoco?

Il fuoco è la manifestazione di una rapida e persistente reazione chimica, accompagnata da emissione di luce e di calore.

Il fuoco si ha ad esempio nella reazione di combustione di un combustibile (come ad esempio la benzina) e un comburente (come ad esempio l'ossigeno dell'aria).

La reazione di combustione accompagnata dal fuoco si automantiene, a meno che non venga estinta, fino a quando la concentrazione del materiale combustibile nel comburente (ossigeno, aria) non scende sotto un certo valore.

Nella maggior parte dei casi il fuoco ha origine da una rapida combinazione esotermica (ovvero con sviluppo di calore) di un materiale combustibile con l'ossigeno.

Fiamma e sviluppo di calore si possono avere però anche da reazioni che comportino agenti ossidanti diversi dall'ossigeno: per esempio l'idrogeno e alcuni metalli reattivi, come lo zinco, bruciano in atmosfera di cloro.

Manifestazione visibile del fuoco

La manifestazione visibile del fuoco è la fiamma: questa è dovuta al fenomeno associato a emissione di radiazioni elettromagnetiche sotto forma di luce e di calore che si ha nella combustione delle sostanze (solide, liquide o gassose).

Il calore della fiamma dipende dal materiale che viene bruciato e dalla temperatura raggiunta nella combustione.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cosa rappresenta il triangolo del fuoco?

Che cos'è la fluorescenza?

Quanto vale il calore latente dell'acqua?

Come è fatta la curva di riscaldamento di una sostanza pura?

Come è fatta la curva di raffreddamento di una sostanza pura?

Che cos'è il calore sensibile?

Principi teorici della fissione nucleare

Studia con noi