chimica-online.it

Fosforescenza

Che cos'è la fosforescenza?

Con il termine di fosforescenza si intende un particolare forma di luminescenza che consiste nell'emissione di radiazioni luminose da parte di alcune sostanze solide, liquide o gassose quando vengono colpite da una radiazione elettromagnetica.

La caratteristica principale della fosforescenza, che la contraddistingue dalla fluorescenza, è dovuta ala fatto che il fenomeno di emissione di radiazione luminosa non è immediato e continua a manifestarsi anche al cessare dell'eccitazione.

Infatti:

  • si parla di fluorescenza quando il tempo che intercorre tra assorbimento e riemissione dell'onda elettromagnetica è inferiore a 10-8 s;
  • si parla di fosforescenza quando il tempo che intercorre tra assorbimento e riemissione dell'onda elettromagnetica è superiore a 10-8 s e può durare anche diverse ore.

Come la fluorescenza, anche la fosforescenza è dovuta ad alcuni tipi di molecole che - quando vengono colpite da radiazioni luminose - assorbono energia che le pone in uno stato eccitato.

Le molecole decadono successivamente dallo stato eccitato allo stato fondamentale riemettendo energia mediante una o più transizioni successive.

Tali transizioni comportano emissione di energia sotto forma di onde elettromagnetiche con frequenze inferiori a quelle della radiazione incidente.

stato fondamentale

Ricaduta dell'elettrone sullo stato fondamentale.

Come detto, la particolarità della fosforescenza è dovuta al fatto che l'emissione continua ad avvenire anche al cessare della radiazione eccitante.

Il ritardo nella diseccitazione può durare da pochi microsecondi a diverse ore, a seconda della sostanza, ed è inversamente proporzionale alla temperatura della sostanza medesima.

In presenza di raggi X o raggi UV il fenomeno della fosforescenza diventa più intenso.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cosa si intende con fotolisi?

Che cos'è la cianografia?

Che cos'è la triboluminescenza?

Studia con noi