chimica-online.it

Anno

Anno tropico, siderale, anomalistico, draconico e vago

Un anno è l'intervallo di tempo impiegato dalla Terra per compiere una rivoluzione intorno al Sole.

Poiché il moto della Terra nello spazio si manifesta attraverso quello apparente del Sole sulla volta celeste, l'anno può essere definito anche attraverso quest'ultimo moto.

A seconda del riferimento assunto, si hanno le seguenti denominazioni e definizioni.

Anno tropico (o solare) e anno civile

L'anno solare è l'intervallo di tempo compreso tra due passaggi consecutivi del Sole all'equinozio di primavera.

La sua durata è di circa 365,242 giorni solari medi e coincide con l'anno civile (che ha però inizio il 1°gennaio), a meno della parte decimale, soppressa in quest'ultimo negli anni comuni (365 giorni esatti) per essere accumulata in quelli bisestili (366 giorni esatti).

Della stessa durata dell'anno tropico è l'anno besseliano, proposto dall'astronomo tedesco F. W. Bessel (1784-1846), detto anche annus fictus, il cui inizio è definito corrispondentemente al momento in cui la longitudine del Sole è uguale a 280° (o 18h 40m). Tale istante differisce al massimo di un giorno dall'inizio dell'anno civile.

Nella vita quotidiana, quando si parla di anno, ci si riferisce all'anno civile.

Anno siderale

L'anno siderale è il tempo impiegato dal Sole per tornare in congiunzione con una medesima stella.

La sua durata è di circa 365,256 giorni solari medi.

Anno anomalistico

L'anno anomalistico è l'intervallo di tempo compreso tra due passaggi successivi del Sole al perigeo. Dura circa 365,259 giorni solari medi.

Anno draconico

L'anno draconico è il tempo impiegato dal Sole per ritornare allo stesso nodo dell'orbita lunare.

Poiché la linea d'intersezione del piano dell'eclittica con quello dell'orbita lunare si sposta con moto retrogrado, la posizione dei nodi arretra annualmente di 19°33' e il Sole non torna a incontrare lo stesso nodo dopo un anno tropico, ma circa 19 giorni prima, cioè ogni 346,62 giorni.

La denominazione deriva dal fatto che presso gli antichi i due nodi dell'orbita lunare venivano assimilati al capo e alla coda di un drago.

L'anno draconico viene particolarmente usato nel calcolo delle eclissi.

Anno vago

L'anno vago è composto di 365 giorni distribuiti in 12 mesi di 30 giorni e in 5 epagomeni e corrisponde alla suddivisione del tempo in uso presso gli egizi prima dell'era volgare.

È l'unità di tempo usata anche da Tolomeo nei calcoli del suo Almagesto, la più importante opera dell'antichità nel campo dell'astronomia.

Le differenze fra anno sidereo e anno solare sono dovute al fenomeno della precessione degli equinozi.

Ti potrebbe interessare:

Quanti e quali sono i mesi dell'anno?

Studia con noi