chimica-online.it

Distanza siderale

Quando una distanza è detta siderale?

Il termine siderale, che deriva dal latino siderāle (derivato di sīdus -ĕris "stella") viene impiegato - in senso figurativo - per descrivere qualcosa di estremamente grande, sconfinato, incalcolabile.

L'aggettivo può essere utilizzato per descrivere ad esempio una temperatura estremamente bassa (si parla in questo caso di temperatura siderale) facendo riferimento alle temperature presenti nello spazio, prossime allo zero assoluto.

Allo stesso modo l'aggettivo siderale può essere impiegato per descrivere una distanza molto grande, paragonabile a quella esistente tra le stelle.

Misura delle distanze siderali

Per la determinazione delle distanze siderali, fondamentale per la conoscenza della struttura del mondo attorno a noi, si usano di regola le seguenti unità di misura.

1) Unità astronomica (UA)

L'unità astronomica corrisponde alla distanza media tra la Terra e il Sole. Si parla di distanza media in quanto l'orbita della Terra attorno al Sole non è circolare ma ellittica; in tal senso è bene distinguere pertanto il Perielio (il punto più vicino dal Sole nell'orbita descritta dalla Terra) dall'Afelio (il punto più distante dal Sole nell'orbita descritta dalla Terra).

Afelio e perielio della Terra.

La distanza media tra Terra e Sole - che è pari a 149.597.870.700 metri - corrisponde appunto all'unità astronomica (UA).

Le distanze dei pianeti e delle comete, dal Sole e dalla Terra, sono espresse ordinariamente in unità astronomiche; così possiamo dire che la distanza tra la Terra e Marte corrisponde a 1,471 UA.

2) Parsec (pc)

Il parsec è la distanza da cui l'unità astronomica è vista perpendicolarmente sotto l'angolo di 1" (ovvero equivale alla distanza alla quale una unità astronomica si vede sotto l'angolo di un secondo d'arco).

Si può anche dire, in altre parole, che il parsec è la distanza di un'ipotetica stella avente parallasse annua di 1".

Un parsec corrisponde a 206.265 UA. Il parsec ammette come multipli il kiloparsec (1 kpc = 103 pc) e il megaparsec (1 Mpc = 106 pc).

3) Anno luce (al)

L'anno luce è la distanza percorsa in un anno (nel vuoto) da un raggio di luce; 1 pc è pari, in cifra tonda, a 3,26 al, mentre un anno luce corrisponde a 63241,1 UA.

Il parsec con i suoi multipli e l'anno luce sono le unità impiegate di regola nella misurazione delle distanze delle stelle e delle galassie.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è il giorno sidèreo?

Quanto vale l'accelerazione di gravità sul Marte?

Che cos'è e quanto è un anno luce?

Studia con noi