chimica-online.it

Equinozio di primavera

Che cos'è l'equinozio di primavera?

Vuoi sapere che cos'è l'equinozio di primavera?

Vuoi sapere in quale giorno dell'anno cade l'equinozio di primavera?

Se si continua con la lettura dell'articolo.

La Terra, nel moto di rivoluzione attorno al Sole, si viene a trovare - in due momenti diversi dell'anno - in una posizione tale per cui l'asse di rotazione terrestre è perpendicolare alla congiungente Sole-Terra e di conseguenza i raggi solari illuminano metà del globo, da polo a polo, bisecando così tutti i paralleli. Tali periodi sono detti rispettivamente equinozio di primavera ed equinozio di autunno.

Gli equinozi sono caratterizzati da due particolarità:

1) la durata del giorno è uguale a quella della notte;

2) il Sole sorge esattamente a est e tramonta esattamente a ovest.

Come è illuminata la Terra nel giorno dell'equinozio.

Quando cade l'equinozio di primavera?

Nell'emisfero boreale (cioè nell'emisfero nel quale si trova l'Italia) l'equinozio di primavera cade in prossimità del 20 di marzo e segna la fine dell'inverno e l'inizio della primavera; nello stesso giorno, nell'emisfero australe, si festeggia l'equinozio di autunno che segna l'inizio della stagione autunnale.

equinozi

Come detto, solitamente l'equinozio di primavera (e quindi l'inizio di questa stagione) cade il 20 di marzo; ma non è sempre così, in alcuni anni può infatti cadere il 21 di marzo e in altri (molto raramente) il 19.

Questa “variabilità” è dovuta allo scarto (ovvero il rimanere indietro) che intercorre tra il tempo solare e il nostro calendario, scarto che ha dato origine all’anno bisestile.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

In quale giorno inizia la primavera?

In quale giorno inizia l'autunno?

Quando si ha l'inizio delle stagioni?

Studia con noi