chimica-online.it

Ioduro di alluminio

Proprietà, caratteristiche e formula dello ioduro di alluminio

Lo ioduro di alluminio o triioduro di alluminio è un sale binario dell'acido iodidrico con formula chimica AlI3; in condizioni normali, sia allo stato solido, liquido che gassoso, è costituito da dimeri Al2I6.

Si presenta come un solido incolore, corrosivo, con densità pari a 3,98 g/cm3 e temperatura di fusione di 191 °C.

Oltre al composto anidro appena descritto è noto anche l'esaidrato, un solido giallo con densità 2,63 g/cm3.

Formula dello ioduro di alluminio

L'alluminio è un elemento chimico appartenente al gruppo dei metalli terrosi; presenta un unico numero di ossidazione: +3.

Lo ioduro di alluminio è pertanto un sale binario con formula chimica AlI3: Al (con numero di ossidazione +3) e I (con numero di ossidazione -1) devono essere infatti nel rapporto 1 : 3 per bilanciare le rispettive cariche formali.

AlI3 deriva formalmente dalla neutralizzazione dell'acido iodidrico HI con idrossido di alluminio Al(OH)3:

Al(OH)3 + 3 HI → AlI3 + 3 H2O

Sintesi

AlI3 può essere ottenuto per sintesi diretta tra alluminio e iodio; la reazione deve essere condotta in atmosfera inerte:

2 Al + 3 I2 → Al2I6

Alternativamente può essere ottenuto trattando alluminio in polvere con acido iodidrico:

2 Al + 6 HI → Al2I6 + 3 H2

Reazioni

AlI3 reagisce violentemente con l'acqua formando acido iodidrico; alle elevate temperature si decompone all'aria formando iodio e ossido di alluminio.

Impieghi

AlI3 trova impiego come catalizzatore e acido di Lewis nella sintesi organica; il suo impiego è comunque meno frequente del corrispondente cloruro di alluminio.

Link correlati:

Proprietà e caratteristiche dello ioduro di potassio

Proprietà e caratteristiche dello ioduro di calcio

Studia con noi