chimica-online.it

Citochinine

Che cosa sono le citochinine?

Le citochinine, note anche con il nome di citocinine, sono fitormoni che stimolano un certo tipo di crescita e di sviluppo nei vegetali.

Prima di essere classificate come tali, determinate sostanze devono essere saggiate in condizioni molto particolari, dato che altre classi di sostanze che stimolano la crescita delle piante, specialmente le auxine e le gibberelline, possono promuovere risposte simili alle citochinine: un chiaro criterio di definizione è la promozione della divisione cellulare in tessuti isolati su terreni colturali standard contenenti auxine, vitamine, sali minerali e zuccheri.

Questi test sulla divisione cellulare hanno permesso di identificare un gruppo di composti chimici che non non solo stimolano tutti gli altri effetti sulla crescita osservati con la chinetina, la prima citochinina riconosciuta e identificata come tale, ma assomigliano alla chinetina anche come struttura chimica.

Effetti biologici delle citochinine

Gli effetti biologici delle citochinine possono essere diversi. Alcune citochinine possono promuovere la divisione cellulare in colture di tessuti a concentrazioni molto basse.

Un altro effetto frequentemente studiato è la conservazione della clorofilla in foglie staccate o in frammenti di foglie quali quelle dell'orzo, dell'avena, del tabacco. In molte specie, una foglia comincia a perdere la clorofilla molto presto dopo essersi staccata dalla pianta, mentre un trattamento con citochinine rallenta questo processo.

Associato alla perdita della clorofilla è un abbassamento del contenuto di proteine e di acido ribonucleico che può essere rallentato da un trattamento con citochinine; questa norma vale per altri materiali vegetali recisi, per cui è possibile tenerne conto da un punto di vista pratico, nella spedizione e nel commercio di piante ortensi e ornamentali.

In alcuni casi l'espansione di giovani foglioline può essere promossa dalle citochinine; di estremo interesse è anche la capacità di queste ultime di stimolare la formazione di nuovi germogli o radici.

Altri effetti includono una stimolazione della germinazione dei semi, un'interruzione della quiescenza di alcune gemme e un'aumentata resistenza a shock termici e a radiazioni γ.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la niacina?

Struttura e funzione dello xilema

Proprietà della glutammina

Studia con noi