chimica-online.it

Coenzimi

Proprietà e funzioni dei coenzimi

Numerosi enzimi richiedono la presenza di piccole porzioni non proteiche più o meno saldamente legate alle proteine perchè la funzione catalitica si sviluppi efficacemente.

Poichè queste parti non proteiche sono intimamente coinvolte nelle reazioni globali, esse vengono definite coenzimi.

I coenzimi sono quindi sostanze di natura non proteica la cui presenza è essenziale affinché gli enzimi possano esplicare la loro azione catalitica.

In genere i coenzimi partecipano alla reazione enzimatica cedendo o acquistando gruppi chimici specifici.

Il legame tra coenzima ed enzima può essere di due tipi:

  • stabile: in questo caso il coenzima prende anche il nome di gruppo prostetico;
  • labile: in questo caso il coenzima viene anche detto cosubstrato.

Molti coenzimi derivano dalle vitamine, di cui costituiscono la forma biologicamente attiva.

I due principali coenzimi sono sono il coenzima A e il coenzima Q.

Il coenzima A è un coenzima presente in tutti gli organismi viventi dove svolge un ruolo significativo nella biosintesi, specialmente nelle reazioni di transfert dei gruppi acilici.

Il coenzima A viene spesso indicato con la sigla CoA o eventualmente CoASH (o HSCoA) se si vuole mettere in evidenza il gruppo tiolico (-SH) che è presente nella complessa struttura della molecola e che più attivamente partecipa al meccanismo d'azione del coenzima A.

coenzima A

Struttura del coenzima A

Il coenzima Q o CoQ, detto anche ubichinone, è un benzochinone di tipo lipidico presente in tutti gli organismi aerobi dove è coinvolto nel trasporto degli elettroni nei mitocondri; partecipa all'ossidazione del succinato o del NADH mediante l'intervento di flavo-proteine e citocromi.

ubichinone

Forma ossidata dell'ubichinone.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è l'acido tetraidrofolico?

Studia con noi