chimica-online.it

Principio cosmologico

Che cos'è il principio cosmologico?

Vuoi sapere che cos'è il principio cosmologico?

Vuoi sapere cosa studia il principio cosmologico?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è il principio cosmologico e cosa afferma.

Il principio cosmologico esprime la convinzione che la natura possiede una sostanziale unità o uniformità, per cui, prescindendo da situazioni locali e limitate, l'universo è identico dappertutto.

L'uniformità non va però ricercata tanto negli aspetti esteriori, quanto nell'universalità e immutabilità delle leggi fisiche le quali governano i processi fondamentali che si svolgono nell'universo e la sua struttura microscopica (particelle elementari).

Ciò non esclude necessariamente certe cosmologie le quali postulano la variazione di alcune delle cosiddette costanti universali, come la costante G della gravitazione universale, perché in queste la legge di variazione è a sua volta concepita come fissa e immutabile, in modo che la differenza sta solo nel "livello" al quale l'uniformità viene postulata.

In tal modo il principio cosmologico è un'esigenza razionale della descrizione della natura, dovuta al fatto che l'intelletto può afferrare solo ciò che possiede una certa permanenza o stabilità; un universo in balia del capriccio di demoni incontrollati non potrebbe essere oggetto di uno studio razionale.

Nella concezione cosmologica più diffusa l'uniformità della natura è assunta al livello corrispondente alla teoria generale della relatività e alla fisica delle particelle elementari. La fisica delle particelle elementari fornisce infatti gli elementi strutturali basici dell'universo.

A partire da queste particelle l'universo si presenta come una gerarchia di sistemi, in cui ogni sistema è a sua volta l'unità elementare di quello che si trova un gradino più in su in una scala di dimensioni e complessità.

La teoria generale della relatività è la teoria più largamente accettata della gravità che è l'interazione più importante nei processi cosmologici.

Vi sono due ragioni per questa importanza cosmologica della gravità. La prima è che la gravità è l'unica interazione veramente universale; essa agisce in ugual maniera su tutte le forme di energia, sia che questa si trovi "congelata" come massa (propria) in particelle subatomiche sia che si manifesti come energia elettromagnetica di onde luminose (fotoni) o come energia termica, cioè energia cinetica di particelle.

La seconda ragione è che l'interazione gravitazionale è sempre attrattiva; pertanto quando le masse - o le energie - interessate sono molto grandi, il campo gravitazionale è di gran lunga l'interazione prevalente.

È però assai importante che per la cosmologia non ha molta importanza se si adotta una teoria della gravità piuttosto che un'altra, infatti molti risultati di valore cosmologico sono quasi indipendenti dalle assunzioni fatte.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Qual è la stella più grande dell'universo?

Che cos'è la cosmogonia?

Quali sono i punti cardinali?

Che cos'è un astrolabio?

Studia con noi